SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sabato 6 giugno è partito il servizio porta a porta di raccolta differenziata dei rifiuti, iniziativa molto importante per incrementare ulteriormente la percentuale di rifiuti da avviare al riutilizzo, e non in discarica. Dopo il buon successo della raccolta dell’umido, portando la percentuale della raccolta differenziata a San Benedetto da poco più del 20 ad oltre il 38%, questa ulteriore iniziativa della raccolta differenziata porta a porta dovrebbe far compiere un ulteriore salto di qualità.

Mercoledì 10 giugno la raccolta differenziata porta a porta è stata avviata al centro e al Paese alto, mentre lunedì 15 giugno si procederà nella zona nord (San Filippo Neri) e via via in tutti gli altri quartieri cittadini, entro la fine del mese. In totale le zone sono sette, dal momento che il servizio viene svolto sette giorni su sette. In questi giorni si sta dunque completando la consegna a tutte le famiglie e gli esercizi commerciali dei sacchetti gialli per carta cartone e tetrapak e di quelli azzurri per il “multimateriale” (vetro, plastica, lattine, barattoli). I sacchetti possono essere lasciati di fronte alla propria abitazione, dove vengono ritirati dagli addetti della Picenambiente.

Tutte le informazioni, naturalmente, sono state recapitate alle famiglie, e comunicate in strada tramite appositi cartelli. Delucidazioni possono essere chieste anche telefonicamente, ai numeri 0735.794475 (Infopoint presso il Comune, viale De Gasperi 124, e-mail ioriciclo@comunesbt.it, aperto il martedì mattina dalle ore 10 alle 12 e il giovedì pomeriggio dalle ore 16 alle 18, ed eccezionalmente anche venerdì 12 giugno, dalle ore 10 alle 12), oppure 0735.757077 (Picenambiente, info@picenambiente.it).

GABBIANELLE Da lunedì 8 giugno, invece, è partita la raccolta porta a porta dell’umido e dei rifiuti indifferenziati nel centro cittadino, tramite furgoncini chiamati “Gabbianelle”. Questo sistema, pure organizzato per fasce orarie serali, ha permesso alla Picenambiente di rimuovere i cassonetti nella zona interessata (appunto al centro), eliminando così sia l’ingombro che, soprattutto, i cattivi odori provenienti dai cassonetti. E proprio stanotte, ovvero tra giovedì 11 e venerdì 12 giugno, vengono rimossi i cassonetti dal lungomare per il periodo estivo, dove la raccolta porta a porta, finalizzata principalmente ad hotel e stabilimenti balneari, è già attiva da tre anni.

«L’impegno per la raccolta differenziata accomuna la cittadinanza, la Picenambiente e gli uffici comunali», afferma l’assessore all’Ambiente Paolo Canducci, «Si tratta di uno sforzo comune di civiltà, per una sempre migliore qualità dell’ambiente, un uso razionale dei rifiuti e un risparmio di risorse. E, naturalmente, è fondamentale il miglioramento del decoro urbano, grazie al fatto che i cassonetti vengono ritirati dalle strade. L’accoglienza turistica ne beneficia non poco».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 764 volte, 1 oggi)