SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sembrava ormai un metodo andato “fuori moda” quello di rapinare le banche usando un taglierino. La rapina avvenuta nella mattinata di mercoledì porterebbe a dimostrare il contrario dato che qualche malvivente vi fa ancora affidamento.

Perché è proprio minacciando con questo tipo di arma che un rapinatore si è introdotto mercoledì mattina nei locali della Banca Popolare di Lanciano e Sulmona collocata in una delle vie principali, Viale De Gasperi. Magro il bottino che si aggira attorno ai 4.500 euro.

Sebbene impauriti ed in preda alla sorpresa uno dei tre impiegati che in quel momento stava lavorando all’interno ha avuto modo di avvertire la Polizia che è accorsa immediatamente. Da precisare che all’interno c’era un gruppetto di clienti paralizzati ed in preda allo choc.

Conscio del circuito interno di telecamere delle quali sono dotate ormai quasi gli istituti di credito il soggetto si era premunito cercando di nascondere accuratamente il viso. Con ogni probabilità lo stesso ha fatto sparire le proprie tracce scappando a piedi prima che arrivassero gli agenti mischiandosi tra la folla che, a quell’ora, affolla di solito il viale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 657 volte, 1 oggi)