GROTTAMMARE – All’Istituto Geometri Fazzini di Grottammare, sabato 7 Giugno sono stati premiati i migliori cortometraggi del concorso sulla donazione “Un dono che cambia la vita“, istituito dal Ministero della Salute, e promosso dalle associazioni regionali Avis, Aido e Admo per sensibilizzare i ragazzi delle superiori sul tema della donazione.
Il presidente regionale dell’Avis, Angelo Sciapichetti ci informa: Abbiamo registrato un’altissima adesione nella regione Marche con la presentazione di 25 cortometraggi, tra i ragazzi delle superiori. Ma ciò che deve far contenta la vostra provincia è che i primi tre premi sono stati assegnati nell’ascolano, a dimostrazione della sensibilità di questo territorio.

Al terzo posto si è classificato il filmato dell’Istituto Itc di Amandola dal titolo “Anche tu puoi essere un Eroe”. Nel video vengono ripresi spezzoni di film in cui i protagonisti tra cui Massimo del Gladiatore ed il protagonista di 300 muoiono a causa delle molte ferite riportate. Il messaggio è che per essere eroi e salvare una vita basta poco, anche una piccola donazione di sangue.

Il secondo classificato è stato invece il cortometraggio di due ragazzi dello Scientifico di Ascoli Piceno, che hanno realizzato il video da soli. Il filmato parla di un ragazzo che anche se invogliato non vuole donare. Un giorno a causa di un incidente la sua vita viene salvata da una trasfusione (un donatore); da quel momento anche lui capisce l’importanza della donazione e decide di apportare il suo piccolo contributo.

Il primo premio è andato invece all’Istituto Tecnico Geometri, che ha ricevuto un vincita di 3000 € per la scuola e un premio di ben 1500 € per i ragazzi che hanno realizzato il cortometraggio.

Il video, dal titolo “10 e lode 0 Negativo“, parla di un ragazzo che è corteggiato ed ammirato per la sua scelta di donare il sangue; la sua sensibilità e generosità fa impazzire tutte le ragazze.

Questi i nomi degli studenti che hanno realizzato il video vincitore: unico attore protagonista maschile Francesco Incicco della 2°C, poi Brenda D’Angelo e Camilla Scartozzi della classe 1°B, Michela Barboni, Ilaria Consorti, Giulia Lo Guasto, Serena Laghi e Sara Pignotti della 3°A del Liceo Socio Psico Pedagogico di Ripatransone, del 2°C geometri, Gioia Abate e Samantha Ficcadenti del 3°A turistico, Silvia Costanzi, Miriam Fiorenza, Elena Mascitti, Valentina Urbanelli e Giulia Volponi del 4°A turistico di Grottammare, con l’aiuto dei Prof. Fabrizio Leone (responsabile Blow up Grottammare), Marcella Leone e il collaboratore tecnico Roberto Iobbi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.338 volte, 1 oggi)