SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella sede elettorale di “Piceno al Massimo” incontriamo la presidente dell’associazione-lista civica Mary Pazzi. Tutti i candidati si trovano invece presso la sede operativa di Ascoli.
ore 15.45
«Dall’analisi dei primi dati marginali è evidente come in provincia la destra continui a raccogliere numerosi consensi.
Anche se Massimo Rossi risulta in svantaggio rispetto a Mandozzi è da sottolineare l’importanza del risultato, poichè la candidatura di Rossi è stata sostenuta in primo luogo dai cittadini, che oltre ad aver formato ben due liste civiche si sono anche autotassati ed impegnati direttamente nella propaganda».
Aggiunge la Pazzi: «Indipendentemente dal risultato elettorale il progetto di Piceno al Massimo continuerà portando avanti le proprie idee ed un progetto di riflessione politica».

ore 17:01

Quartier generale di Rossi, via Curzi. L’opinione generale che raccogliamo dalla Pazzi ma anche da altre testimonianze è questa: «Si prospetta il ballottaggio. Pensiamo che Rossi lascerà liberi gli elettori di decidere come comportarsi. Certo è che, in caso di piccola apertura all’Udc di Ciccanti, i nostri elettori non aderiranno».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.265 volte, 1 oggi)