ANCONA – Il vento di centrodestra che soffia nel Piceno, anche se non ha sfondato a livello nazionale, trova conferme nel voto regionale. Per la prima volta nelle Marche il Pdl è il primo partito: alle Europee ha superato il Pd, diventando il primo partito delle Marche: 35,2% dei voti, contro il 29,9% dei democratici. Alle precedenti elezioni europee la lista Uniti nell’Ulivo aveva ottenuto il 35,8%, mentre Forza Italia era al 19,1% e Alleanza nazionale al 12,7. Le province dove il Pdl ha conquistato piu’ consensi sono state Macerata, Fermo e Ascoli Piceno. L’Idv e’ il terzo partito, con l’8,9%, seguito dall’Udc al 7,2%. La Lega Nord arriva a quota 5,5%, Rifondazione Comunista-Sinistra Europea-Co si attesta al 4,2%, Sinistra e Libertà al 3,2%. La lista Pannella-Bonino al 2,3%.

Ha votato il 73,93% degli aventi diritto, contro il 77,66% del 2004: in provincia di Pesaro Urbino ha votato il 78,85% degli aventi diritto, seguono Ascoli Piceno, con il 74,55%, Fermo (74,03%), Macerata, 71,85%. Ancona e’ invece la provincia in cui si e’ votato di meno: solo il 71,29% degli elettori e’ andato ai seggi. Per le Comunali nella regione ha votato il 76,63% degli elettori, per le Provinciali il 73,59% degli elettori

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 717 volte, 1 oggi)