ASCOLI PICENO – Definitivi anche i dati sul voto alle elezioni Europee per Ascoli Piceno. Il Pdl si conferma primo partito con il 41,56% delle preferenze, distanziando di gran lunga il Pd, al 25,58%. Segue l’Idv al 9,53, l’Udc al 7,57, Rifondazione 3,89, Pannella-Bonino 2,94, Lega Nord 2,64, Sinistra e Libertà 2,52, Destra Sociale 1,15, Partito Comunista dei Lavoratori 0,80, Forza Nuova 0,72, L’Autonomia-La Destra 0,95, Liberali Democratici 0,10.
Risultati interessanti in vista dello spoglio delle Provinciali che, sommati con quelli che arrivano da San Benedetto e Grottammare danno il Pdl quale primo indiscusso partito della Provincia a queste elezioni europee, con il Pd in evidente difficoltà, compensato dalla notevole crescita dell’Italia dei Valori.
Occorrerà però vedere se le candidature provinciali hanno modificato lo schema di voto palesemente “politico” delle europee. Sembra però da escludere che il Pdl, che candida l’ex sindaco di Ascoli Celani, possa sfondare il 50% nella tornata elettorale provinciale: si va quindi verso il ballottaggio dove, sembra sulla base dei dati delle europee, Mandozzi apparirebbe in vantaggio su Rossi e Ciccanti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.567 volte, 1 oggi)