SAN BENEDETTO DEL TRONTO – L’arresto dei tre fratelli Tormenti e le pesantissime accuse della Guardia di Finanza sono una notizia che travalica i confini della Samb Calcio ma investe direttamente la cronaca sambenedettese e di Martinsicuro.
Tuttavia è fuor di dubbio che l’evento, che segue altri casi simili o assimilabili avvenuti attorno alla squadra rossoblu possa avere ripercussioni sulla squadra.
Per due motivi: il primo, è il rischio di distogliere l’attenzione dei giocatori dalla importantissima partita di Lecco. Il secondo è più concreto: la Samb, di fatto, è ancora dei Tormenti, anche se la gestione è passata a Sergio Spina e, proprio dopo la gara di Lecco, si passerà alla cessione definitiva (il quantum finanziario dipende anche dalla categoria in cui giocherà la Samb l’anno prossimo).
Spina, raggiunto telefonicamente, è di poche parole: «Non mi sembra corretto entrare nel merito di quanto accaduto. Spero che non vi siano ripercussioni sulla trattativa di cessione. Ma in questo momento è bene tenere ferma la concentrazione sulla partita di Lecco, per noi decisiva».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.623 volte, 1 oggi)