CUPRA MARITTIMA – La Mostra Malacologia riapre le sue porte. Sabato 6 giugno infatti, a Cupra Marittima, si inaugura la 33ª edizione della più importante mostra di conchiglie organizzata in Europa. Sono 900 mila le conchiglie da poter ammirare.

L’edizione del 2009 è arricchita anche da una mostra fotografica curata dal professor Carlo Maccà. Fra le novità, anche la nuova veste dell’ingresso del Museo Malacologico che ora è dotata di un pannello realizzato nel salernitano dall’industria ceramica “Il Pozzo”. Il pannello raffigura la conchiglia più conosciuta in ambito malacologico: il Nautilus pompilius in dimensioni gigantesche.

Sabato 6 giugno viene anche ufficializzata la nuova esposizione dedicata ai trilobiti e saranno presentati i fossili tornati “liberi” dopo il recente decreto di dissequestro totale di tutti i reperti paleontologici del Museo Malacologico. Presenti inoltre i fossili recentemente donati al museo dall’Avvocato Marco Maria Brunetti di Ancona, in particolare una straordinaria tibia appartenuta ad un Elephas primigenius, vissuto oltre un milione di anni fa.

Nell’ambito della cerimonia inaugurale, programmata per le ore 18, sarà consegnato il Premio Internazionale “Una vita per la malacologia 2009” al professor Enzo Campani, malacologo livornese, Redattore del Notiziario Sim, supplemento del Bollettino Malacologico. Campani è professore asosciato di Fisica dell’Università do Pisa, ha pubblicato diversi lavori in svariati argomenti, prevalentemente sistematici e faunistici inerenti i molluschi, è presidente del Gruppo Malacologico Livornese e socio della Società Malacologica Italiano sin dal 1975. È possibile visitare la mostra fino al 5 settembre, tutti i pomeriggi. Per informazioni è attivo il numero 3473704310.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 757 volte, 1 oggi)