SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lo spettacolo “Guerra? No, grazie!” è stato rimandato a giovedì 18 giugno. L’evento doveva inizialmente tenersi martedì 2 giugno al Teatro Concordia nell’ambito del “Festival della Pace, Peace Now”, ma poi è stato spostato per problemi tecnici.

Così, il 65° anniversario della liberazione della città di San Benedetto dal nazifascismo, verrà celebrato giovedì 18 giugno con una serata ad ingresso gratuito alla Palazzina Azzurra, a cura del Bitches Brew Jazz Club.

“Guerra? No, grazie!” è una denuncia diretta contro le guerre oggi in atto nel mondo, e contro tutti gli smodati interessi economici, politici, religiosi e di potere che causano le atrocità, grandi e piccole, nel nostro pianeta.

Lo spettacolo nasce da un’idea e per la regia di Marco Fazzini, ascolano con ormai alle spalle una ventina di libri e di collaborazioni internazionali nel campo della poesia e della musica, da anni docente di Letteratura post coloniale presso l’Università Ca’ Foscari di Venezia, il quale ha riunito per l’occasione vecchi e nuovi amici, musicisti, attori, tecnici del suono e video editor per un progetto multimediale di sicuro impatto.

Si tratta di un’ora abbondante di poesia e musica, commentata da un collage di filmati scelti ad hoc, che permette al pubblico di aggiornarsi su guerre e conflitti vari, e spaziare dalla Shoa all’atomica, dal Congo all’Irlanda del Nord, dalla Palestina al Sud Africa, e leggere il Novecento non solo come il secolo dei grandi progressi e delle grandi conquiste tecnologiche ed economiche ma anche come un teatro di giochi di potere di potentati, multinazionali e dittatori spietati.

Come dice il Nobel Wole Soyinka nel prologo allo spettacolo: «Qualsiasi pazzo, qualsiasi idiota, qualsiasi psicopatico può aspirare alla presa e all’esercizio del potere, e naturalmente più è psicopatico più è efficiente: Hitler, Pol Pot, Idi Amin, Sergeant Doe, Sanni Abacha, hanno tutti dimostrato che il potere, finché sei sufficientemente spietato, amorevole e manovratore, è alla portata anche dei deficienti».

Tra i protagonisti dello spettacolo troviamo il chitarrista e compositore Gionni Di Clemente, Bruno Censori, da anni chitarrista e tecnico del suono nell’ensemble di Gilda Giuliani, il gruppo di world music ZenZero composto da Piero Paoletti, Massimo Migliori, Giancarlo Fattori e Agostino Pisciella, e l’attore Andrea De Santis.

Per informazioni è possibile consultare il sito www.bitchesebrew.org, inviare una e-mail info@bitchewbrew.org, oppure telefonare ai nuemrio 3358479745 e 3476194317.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 300 volte, 1 oggi)