CUPRA MARITTIMA – Tornano i “Campi internazionali di ricerca didattica”. Nella loro 11ª edizione, organizzata dalla cooperativa Idrea di Cupra Marittima, gestita da Andrea Mora, dall’11 al 20 maggio sono stati alla scoperta del nostro territorio 26 ragazzi di Noisj, mentre dal 22 al 31 maggio è stata la volta di 28 bambini di Massy.

Bambini dai 10 agli 11 anni, sono stati coinvolti in attività che hanno permesso loro di conoscere il territorio e scoprire l’archeologia. Le scolaresche infatti hanno visitato Castorano, al Centro di Educazione Ambientale e al Centro di Esperienza di Smerillo, il Parco Archeologico di Cupra Marittima, il Museo del Fischietto, delle Pipe delle terre cotte di Massignano, Offida e le artiste del Merletto a Tombolo, il Museo delle Anfore a San Benedetto del Tronto e la mostra Malacologica di Cupra.

I ragazzi hanno anche preso parte a diversi alboratori come quello della ceramica e del mosaico di Montottone, mentre al Parco Archeologico di Cupra hanno simulato attività di scavo, finalizzata al riconoscimento di reperti. Infine i ragazzini francesi hanno anche incontrato le scolaresche delle scuole medie “Monticelli” e “Borgo Solestà” di in Ascoli Piceno.

Entusiasmo da parte degli alunni e degli accompagnatori, soddisfatti dell’esperienza, hanno anche ricevuto dal sindaco Giuseppe Torquati l’attestato di partecipazione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 700 volte, 1 oggi)