SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è tenuta giovedì, presso il teatro parrocchiale di San Filippo Neri, la giornata conclusiva del progetto di educazione ambientale 2008-2009 denominato “Eco-Grafia della tua città”, presentata da Legambiente e Picenambiente, con la partecipazione dell’Amministrazione comunale.

Un evento nato e voluto con l’intento di affinare lo spirito critico degli alunni, ma anche dei dirigenti scolastici, col fine inoltre di sensibilizzare bambini e rispettive famiglie al rispetto dell’ambiente.

Una giornata dedicata agli istituti di San Benedetto, dove a ciascun gruppo dei tre circoli è stata chiesta l’effettuazione di un’indagine fotografica sul proprio territorio (piazza, via, quartiere). Sono stati immortalate azioni e gesti virtuosi, ma anche situazioni spiacevoli, dove concetti quali riutilizzo, recupero, decoro urbano e igiene non hanno avuto seguito.

L’assessore all’Ambiente Paolo Canducci è parso più che soddisfatto della manifestazione: «La Picenambiente ha avuto il merito di spingere i bambini a guardarsi attorno, denunciando cosa va e cosa non va». E ai fanciulli che hanno denunciato il degrado in cui versa l’ampio cortile che include le scuole Zona Nord e Alessandro Manzoni, lo stesso Canducci, supportato dal consigliere comunale e rappresentante di Legambiente Lina Lazzari, ha risposto che «saranno avviati i lavori di pulizia e rinnovamento, con l’auspicio però che da parte di tutti, studenti compresi, vi sia il conseguente rispetto per gli sforzi compiuti»

Leonardo Collina di Picenambiente ha infine sottolineato il desiderio di rafforzare con il progetto in questione «i legami fra il mondo delle istituzioni, del lavoro, del volontariato, della cultura e  della scuola. Quest’ultima rappresenta in maniera indiscussa un importante attore-interlocutore del territorio capace di attivare processi virtuosi sia per il miglioramento della qualità della vita  sia per veicolare  esperienze, competenze, valori  e conoscenze».

Per la cronaca, le classi che hanno partecipato alla manifestazione hanno ricevuto un buono di 250 euro, come ringraziamento per il lavoro profuso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 336 volte, 1 oggi)