SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un onorevole 14° posto su 16 partecipanti. Tutto sommato lusinghiero il bilancio di questo esordio ufficiale assoluto della Samb Beach Soccer alla Coppa Italia disputata a Terracina, nel Lazio e vinta dal Milano.
Tre sconfitte e una vittoria, questo l’esito. Al debutto i rossoblu hanno ceduto per 5 a 7 contro i vicecampioni d’Italia e padroni di casa del Terracina. Poi un’altra sconfitta di misura (4-5) contro Acicastello. Il terzo match vede poi lo storico trionfo ai rigori per 3 a 2 contro il Casinò Venezia. La finale per il 13° posto ha visto poi i rossoblu sconfitti dal Napoli per 6 reti a 4.
Nella classifica generale, la Samb è arrivata davanti a Riviera Spineta Eboli e Casinò di Venezia.

«La nostra prima esperienza ufficiale nel Beach Soccer si chiude in maniera più che soddisfacente», commenta il presidente del neonato sodalizio, Roberto Ciferni.
«Abbiamo affrontato tutte le gare con la giusta determinazione e abbiamo colto sul campo risultati tecnici oltre le più rosee previsioni. Abbiamo vinto una gara contro una formazione navigata come il Venezia , ed abbiamo perso gli altri 3 incontri in programma solo con punteggi di misura. Non potevamo chiedere di più da questa nostra prima uscita che ci ha fatto sicuramente crescere molto in prospettiva futura. Ora ci prepareremo con ancora maggiore entusiasmo per l’imminente inizio di campionato della Serie A Enel, a Bibione dal 17 al 20 Giugno».
Ciferni ringrazia poi i due partner principali della squadra, ovvero il Comune e il Consorzio Turistico Riviera delle Palme .
«Ringraziamo inoltre tutti i calciatori che hanno risposto alla convocazione perchè si sono comportati, secondo le direttive della società, in maniera egregia sia dentro che fuori dal campo, creando inoltre un gruppo molto affiatato dove il divertimento non è mancato».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 600 volte, 1 oggi)