SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Rapido cambiamento dei programmi elettorali alla vigilia del voto alle Provinciali del 6 e 7 giugno: dopo le torrenziali piogge delle ore passate, la priorità dei sambenedettesi è una sola, più fogne per tutti. Tombini, nuovi scarichi, pompe sollevatrici, addirittura una nuova e tecnologica rete fognaria ad energia solare. Promessi anche investimenti sul personale pubblico, magari attraverso la Multiservizi, che durante i momenti di intensa precipitazione potranno intervenire armati di secchi e spugne, in base al vecchio motto keynesiano, riadattato al luogo, di fare buche e poi ricoprirle per creare lavoro e quindi economia.

Qualcuno (si veda la foto) sta pensando di sistemare delle fioriture profumate, geneticamente modificate, in modo che possano diffondere il proprio piacevole odore crescendo persino nell’olezzante acqua degli scarichi.
Presto si prevedono in città affissione di manifesti con la scritta inequivocabile: Più fogne per tutti. Ci mancherebbe altro.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.196 volte, 1 oggi)