SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Lecco si salva se vince o pareggia. La Samb, solo se vince. La Samb, poi, gioca in trasferta. Ad occhio e croce, ai rossoblu restano un 25% di possibilità di salvezza, contando freddamente le probabilità. Ma il calcio non è una scienza e se la squinternata squadra del campionato è riuscita nell’impresa, vincendo per 1-0 sul lago, non si vede perché l’imbattuta formazione di Rumignani non possa fare altrettanto. Specialmente considerando che nella gara giocata al Riviera i rossoblu si sono comportati molto meglio di un Lecco che sembra aver giocato la prima gara play out allo stesso modo in cui ha finito il campionato: col fiatone.

Insomma, a Lecco si può vincere, non è impossibile, e anche lo 0-0 casalingo non è un risultato da temere eccessivamente: la predisposizione psicologica di una squadra che sa di dover vincere è diversa, durante tutta la settimana e alla domenica, rispetto a chi, nel caso del Lecco, deve invece puntare a gestire l’incontro. A volte la sicurezza si trasforma in paura. Naturalmente decisivo, in tutto questo, sarà il comportamento dei rispettivi allenatori, Pellegrino e Rumignani.

Importante sarà anche il sostegno della tifoseria: già lunedì si erano venduti più di 150 biglietti. Inoltre la società rossoblu, in collaborazione con la Pertur Viaggi, ha messo a disposizione 20 pullman. Per prenotare un posto, basta recarsi entro venerdì alle ore 12 presso l’ufficio stampa della Samb, nella sede del Riviera delle Palme, muniti di un documento di riconoscimento. Costo del viaggio 30 euro, biglietto a parte.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.425 volte, 1 oggi)