SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ un sambenedettese il vincitore di “Giallocarta 2009”, il concorso nazionale per scrittori di thriller che si avvale della consulenza di Giancarlo De Cataldo, autore di “Romanzo Criminale”, il libro poi diventato film e serie tv che ha recentemente sollevato molte polemiche.
Francesco Tranquilli si è aggiudicato il primo posto con il racconto “Il topo”, conquistando la giuria di esperti presieduta da Tecla Dozio. Il festival, in corso a Civitanova Marche, ha visto domenica la partecipazione di Carlo Lucarelli. Una grande soddisfazione per Tranquilli, che qualche settimana fa aveva presentato il suo libro “Blackout”, giallo-noir ambientato in una scuola sambenedettese. Il romanzo, che parte dall’assassinio della preside di una scuola professionale per alzare il velo su una storia di sesso e violenza all’interno della società cittadina, sta tra l’altro avendo un’ottima risposta da parte dei lettori.

Una laurea in Letteratura Francese e studi di canto, recitazione e regia, Francesco Tranquilli è insegnante di francese ma anche autore di testi originali, riduzioni teatrali e traduzioni dall’inglese e dal francese, tra cui alcune prose di Léo Ferré nell’antologia “Léo Ferré. L’arte della rivolta” a cura di M. Macario uscito per Selene Edizioni (Milano).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 408 volte, 1 oggi)