MONTEPRANDONE – Un incontro con gli anziani per discutere i temi della terza età e i progetti che, in caso di elezione, l’amministrazione andrebbe a realizzare: Stefano Stracci, candidato sindaco di Monteprandone, ha incontrato presso il “Centro ricreativo Auser-Filo d’Argento” i cittadini accorsi particolarmente numerosi per l’occasione.

Tra i progetti illustrati da Stracci e dai componenti della compagine “Uniti per la Città” anche quello del trasferimento del Centro dalla vecchia sede nell’ex Delegazione Comunale, in un nuovo spazio nei pressi di Piazza dell’Unità: un luogo quindi centralissimo e più funzionale, che ospiterà le molteplici attività socio-ricreative dell’Auser.

Novità anche per il Bocciodromo che si trova nei pressi dello stadio, che si aprirà in futuro anche ad attività dedicate alle donne e alle famiglie in generale.

Infine, il programma di “Uniti per la Città” prevede al più presto il completamento del Centro Polifunzionale “Padre Alfredo Pacetti” lungo la strada che va a Monteprandone. Un polo che sarà dotato, oltre che di piccoli appartamenti per anziani, anche di strutture comuni quali Auditorium, Sala Informatica, Sala Proiezioni e Saloni Multifunzione. E’ proprio in questi spazi che si potranno organizzare corsi e lezioni sul modello dell’Università della Terza Età.

«Mi sono recato spesso all’Utes di San Benedetto – ha detto Stracci – e ho scoperto che molti iscritti vengono da Monteprandone. Perché non creare allora una sorta di Università proprio nel nostro territorio, vista la domanda e la partecipazione dei cittadini?».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 543 volte, 1 oggi)