Da Riviera Oggi numero 777

CUPRA MARITTIMA- A candidarsi con il Pd per Mandozzi, alle elezioni provinciali del 6 e del 7 giugno, c’è anche Marco Malaigia, imprenditore libero professionista. È il coordiantore del circolo cuprens edel Pd

Come nasce questa sua candidatura?

«È scaturita dall’invito dello stesso Mandozzi ad essere più compatti e, condividendo questa linea mi sono candidato. Quello di Cupra, Massigano e Montefiore non sembrerebbe ma è un colleggio difficile. Spero semplicemente di poter fare qualcosa di utile per questo territorio perchè in questi Comuni ha sempre imperato il centro destra, noi del Pd vogliamo dare un’impronta di cambiamento».

In cosa deve cambiare la Provincia?

«Ci deve essere un rapporto più democratico con i cittadini, più ascolto delle loro esigenze e più cura del settore turismo, nostro punto di forza».

E per quanto riguarda il collegio che rappresenta?

«Deve “socializzare” con gli altri paesi. Cupra, Massignao e Montefiore infatti rimangono un po’ isolati rispetto agli altri. Cupra potrebbe essere il traino di Massignano e Montefiore, per cerare legami più forti con le altre realtà territoriali, e questo lo fa solo un partito che è democratico».

Come vede la situazione politica della Provincia?

«Noi siamo forti del fatto che la destra non è così coesa come sembra, la sfiducia di Celani lo dimostra. Noi del Pd cerchaimo di portare avanti il nostro programma, senza scendere in polemiche con gli altri partiti che sono mossi in realtà da personalismi».

E la situazione politca cuprense?

«Viviamo in un paese addormentato. Io mi sono ripromesso di svelgiare la coscienza politica dei cittadini e farli tornare a parlare di politica. Abbiamo trovato terreno fertile per i nostri progretti in Buongiono Cupra che appoggiamo e con la quale ci troviamo in piena sintonia».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 582 volte, 1 oggi)