GROTTAMMARE – La Provincia di Ascoli Piceno ha riaperto la procedura di concorso per la concessione di contributi individuali, in conto capitale e fino a un massimo di 30 mila euro, per l’acquisto, o l’acquisto con recupero, della prima abitazione. Le domande possono essere presentate fino al 16 luglio all’ufficio Protocollo del Comune

I “Buoni casa” sono destinati alle giovani coppie sposate da non più di due anni, che non abbiano superato i 37 anni di età (al 31 dicembre 2008), o coppie in procinto di sposarsi, purché effettuino le pubblicazioni del matrimonio o si sposino entro 10 mesi dalla comunicazione di ammissione a contributo e siano entrambi sotto i 35 anni. L’alloggio non deve risultare già acquistato alla data di chiusura del bando, a pena di esclusione.

L’assegnazione del “buono casa” è subordinata a una serie di parametri: il reddito ISEE inferiore a 39 mila 701,19 euro e almeno uno dei coniugi deve aver prodotto redditi nell’anno 2007.

Complessivamente, le risorse disponibili ammontano a 500 mila euro (350 mila per la provincia di Ascoli Piceno e 150 mila per la Provincia di Fermo).

È possibile consultare il bando integrale sul sito web www.comune.grottammare.ap.it o direttamente presso l’ufficio Casa (I piano, 0735.739223 – responsabile del procedimento è il Sig. Claudio Sacchini).

Entro il 25 settembre 2009, il Comune invierà alla Provincia l’elenco delle domande pervenute e la graduatoria di quelle ammissibili a contributo. La graduatoria finale delle domande ammesse a contributo sarà formulata dagli uffici provinciali, sulla base dell’istruttoria svolta dall’ufficio comunale, in ordine crescente di ISEE, entro il 24 novembre 2009.

Per quanto riguarda il bando scaduto nel settembre del 2008, le domande presentate al Comune di Grottammare sono risultate 6, di cui 4 ammesse che, insieme alle 3 del bando ancora precedente, portano a 7 le coppie destinatarie del contributo sulla casa stanziato nel 2008.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.276 volte, 1 oggi)