GROTTAMMARE – «Quelli che ogni estate suggeriamo come meta di vacanze nella Guida Blu – ha commentato Sebastiano Venneri vicepresidente nazionale di Legambiente – sono luoghi che hanno scommesso sulla qualità. Qualità nella gestione del territorio, nell’erogazione dei servizi, nella manutenzione dei centri storici, nell’offerta enogastronomia».

Torna la pubblicazione Guida Blu 2009 di Legambiente e Touring Club Italiano e quest’anno le Marche sono protagoniste dell’Adriatico con ben 14 località costiere segnalate, 3 in più dell’anno scorso. E se Porto Novo (Ancona) svetta in classifica con 4 vele, Grottammare si difende con 3 vele, per essersi distinta per qualità ambientale e qualità dei servizi.

«Le località premiate quest’anno – ha commentato Luigino Quarchioni presidente di Legambiente Marche – non sono solo luoghi di grandissimo pregio naturalistico ma sono anche quelli dove i cittadini hanno fatto della sostenibilità e della tutela ambientale un loro punto di forza. Sono comuni – continua Quarchioni – che hanno dimostrato, chi più e chi meno, come la salvaguardia dell’ambiente non sia un freno allo sviluppo ma un valore aggiunto che i turisti, di anno in anno, cercano e apprezzano sempre di più».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 627 volte, 1 oggi)