SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Riceviamo e pubblichiamo da Giorgio Panichi, all’indomani delle elezioni per il rinnovo del comitato di quartiere Porto d’Ascoli Centro, un organo di partecipazione civica del quale non farà più parte dopo tanti anni di onorata attività. La lettera è firmata da Panichi a nome di tutto il comitato uscente.
«Io credo che, nel corso del mandato del Comitato di Quartiere, ci sono stati delle persone senza la cui collaborazione molti risultati non sarebbero stati raggiunti e credo sia giusto e doveroso ringraziare. Parlo di quelle persone che sono sempre presenti per risolvere i problemi o indicarci la via e sono poco conosciuti dai cittadini, ecco perché mi sono deciso a rendere loro omaggio:

* il Tenente Sgattoni, che con gli altri vigili, anche se pur pochi, sono stati sempre sul territorio pronti per ogni evenienza;
* I lavoratori della Azienda Multi Servizi, il sig. Marchionni, le segretarie, i dipendenti che quando sono stati chiamati, con tempestività e professionalità hanno risolto il problema, soprattutto quello elettrico e stradale;
* Il Direttore Collina Leonardo e il dipendente Cellini, della Picenanbiente;
* Le segreterie degli Assessori, che hanno svolto un ottimo lavoro di collante tra l’Amministrazione e i Comitati di Quartiere;
* La signorina Marozzi e l’URP tutto, una squadra ben organizzata e preparata;
* Un ringraziamento va al Vice Sindaco, anche se con lui ho avuto diversi screzi e divergenze, sempre civili, cose che succedono quando si discute e si lavora, per l’impegno messo per la realizzazione, prosecuzione dell’iter già avviato dall’Amministrazione precedente, di Via Tronto;
* All’Assessorato ai lavori pubblici, prima al Dr. Vesperini e oggi a l’avv. Sestri che hanno recepito le esigenze dei residenti, a dimostrazione di questo, nel coso dell’ultimo bilancio partecipato, si è parlato di iniziare una riqualificazione totale di Via Turati e Via E. Toti, partendo dall’asfalto, dai marciapiedi, l’abbattimento delle barriere architettoniche, dai pali della pubblica illuminazione e con l’abbellimento della Vie con presenze arboree;
* E per ultimo ma solo perché istituito poco tempo fa, il carabiniere di quartiere, tanto desiderato e atteso dai residenti, questa figura ha dato e non solo, in apparenza, tranquillità e soprattutto la certezza di non abbandono delle istituzioni».

IN ALLEGATO IN FORMATO PDF TUTTI I RISULTATI DELLE ULTIME ELEZIONI DI QUARTIERE A PORTO D’ASCOLI CENTRO

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 576 volte, 1 oggi)