SANBENEDETTO DEL TRONTO – Da alcune settimane è nata la Sambenedettese Beach Soccer, la cui presentazione ufficiale alla stampa si è svolta mercoledì.
C’erano il presidente Roberto Ciferni che ha voluto affianco a se’ in conferenza l’allenatore prescelto per questa avventura ossia Oliviero Di Lorenzo, l’assessore allo sport Eldo Fanini e il presidente del consorzio turistico Riviera delle palme e organizzatore  della Beach Arena Alessandro Zocchi.

Il presidente ed il mister hanno dato alcuni dati interessanti: la squadra esordirà in Coppa Italia che si svolgerà in 4 giorni a Terracina dal 27 al 30 maggio, affrontando proprio la squadra di casa, vice campione d’Italia dopo la drammatica finale vinta da Catania ai rigori nell’agosto 2008, proprio presso lo stadio sulla sabbia di San Benedetto del Tronto. Il campionato invece avrà tre tappe prima delle quali Bibione (Venezia) dal 17 al 20  giugno, seguita da Lignano Sabbiadoro (Udine) e per finire la tappa di San Benedetto del Tronto dal 22 al 26 luglio. Il campionato sarà diviso in due gironi.
Il Girone Nord è composto da 11 squadre: Milano, Venezia, Lignano Sabbiadoro, Mare di Roma, Fano, Udine, Cervia, Rosolina a Mare, Viareggio, Vasto e la Samb Beach Soccer.
Il Girone Sud è composto da 10 squadre: Terracina, Eboli, Napoli, Panarea, Taormina, Catania, Calcio Catania, Bari, Catanzaro, Belpasso Catania. Le prime 4 classificate di entrambi i gironi parteciperanno alle finali scudetto di Ostia che si terranno dal 12 al 15 agosto per l’assegnazione del titolo di campioni d’Italia. Tutte le gare verranno fin dalla prima tappa trasmesse anche quest’anno da Sky sport.

Tornando alla squadra neo nata: la società è composta da 12 dirigenti, il direttore sportivo è Claudio Cicchi (diesse del Centobuchi), l’addetto stampa è Benedetto Marinangeli mentre lo sponsor è il Comune con il marchio “Riviera delle Palme”. Comunicati da Di Lorenzo anche i 14 giocatori che prenderanno parte alla Coppa Italia di Terracina: Jonathan D’Ambrogio (Torre San Patrizio), Giuseppe Ciarrocchi (detto “Pelè”), Massimo De Amicis (ex Samb, quest’anno ha giocato nell’Alba Adriatica), Alessio Rosa (Chieti), Gianluca Di Lorenzo (Vis Carassai), Sandro Silvestri (Vis Carassai), Fabio Poli (Atletico Piceno), Pierfrancesco Cardinali (Centobuchi), Davide Marranconi (Centobuchi), Erminio Russo (Corsico Milano, l’unico al di fuori dei confini regionali per adesso), Roger Marconi (Ripatransone), Raffaele Siciliano (Matelica), Paolo Del Moro (Grottammare), Salvatore Palmizio (Amatrice calcio a 5).

Il presidente Ciferni ringrazia l’amministrazione comunale: «Grazie a tutti e soprattutto all’amministrazione comunale che ha sposato con entusiasmo questa formazione, siamo lieti di essere entrati a far parte di questo sport sulla sabbia che sta prendendo sempre più piede. Intanto abbiamo deciso di partecipare per fare esperienza alla coppa Italia dove vi sono le migliori 16 squadre ma vi sono stati due forfait e grazie alla spinta di Zocchi vi prenderemo parte anche noi. Avremo un battesimo di fuoco coi padroni di casa e vice campioni d’Italia del Terracina.  Il girone nord del campionato io lo definisco un girone di ferro».

Una nota tecnica: «Abbiamo scelto per ora la politica dei giocatori locali, cercando di non spendere più di tanto e rifiutando per ora di prendere come fanno gli altri squadroni dei giocatori brasiliani e portoghesi che si erano offerti,  selezionando comunque fra 150 giocatori per lo più locali tra i quali sono stati scelti i migliori».

Poi è stata la volta di Mister Di Lorenzo: «Non ho chicche da darvi per i giocatori del campionato, vi dico solo che il capitano sarà Pasqualino Minuti e che abbiamo contattato anche Spina, Benito Ciabattoni e Andrea Bucchi. Avremo un numero ristretto di 25 giocatori e noi scegliamo i più forti e quelli disponibili a fare tutte e tre le tappe,  per quella di San Benedetto si sono candidati in molti, per le altre i giocatori avrebbero dato l’assenso ma alcune mogli no».
L’assessore Fanini fa i suoi auguri ai rossoblu: «Auguro un successo  di traguardi sportivi, risultati e divertimento. Nel 2006 vi sono state le prime apparizioni del beach soccer a San Benedetto e in questi anni anche la Beach Arena che ha portato molti atleti di varie discipline anche internazionali – poi conclude con una battuta nostalgica – noi siamo stati i precursori del beach soccer già 30 anni fa quando giocavamo alla foce dell’Albula anche d’inverno».

Alessandro Zocchi, uno dei fautori di questo progetto, afferma: «Guardando in questi giorni le immagini del Festival di Cannes mi sono riempito di orgoglio e malinconia e mi sono emozionato vedendo un grande campione come Eric Cantona che noi ospitammo il primo anno che il beach soccer fece tappa a San Benedetto con le squadre nazionali. Un grande orgoglio è stato poi vedere il sindaco di Roma Alemanno assicurarsi nel suo territorio le prossime tre edizioni finali del campionato dopo che lo scorso anno lo ospitammo noi con grande successo nella nostra spiaggia. L’importante è inanzi tutto portare in giro per l’Italia l’immagine di San Benedetto poi ci sarà tempo per il risultato».
Le due maglie da gioco sono una bianca e l’altra rossoblu. Zocchi (che militava nell’Atletico Piceno) ha scherzato: «Io sono ancora in grado di indossare queste maglie e mi candido l’anno prossimo a giocare in questa squadra, dopo aver ripreso gli allenamenti, ovviamente».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.331 volte, 1 oggi)