MONTAPRANDONE – Marchigianar a Monteprandone. Si tratta della prima associazione di imprenditori e discendenti di marchigiani che hanno residenza in Argentina e sono stati in visita lunedì 25 aprile presso l’istituto Asteria di Monteprandone.

L’associazione ha lo scopo di favorire ed incrementare i rapporti produttivi, commerciali e di formazione per l’impresa tra l’Argentina e le Marche. Provenienti dalla città di Casilda, Santa Fe, sono arrivati in questi giorni qui nel nostro territorio Martin Adreani e Gilda Illuminati, rispettivamente direttore esecutivo e coordinatore generale dell’associazione.

In occasione dell’incontro con il presidente di Asteria Dante Bartolomei, sono state affrontate le tematiche legate alle attività dell’Istituto a sostegno dell’internazionalizzazione delle imprese al fine di favorire una più stretta collaborazione tra il distretto delle Marche ed il mondo imprenditoriale argentino.

È stato inoltre illustrato il progetto di creazione di un Centro di Trasferimento Tecnologico nel settore agroalimentare a Casilda, ovvero uno studio di pre fattibilità tra il distretto agroalimentare di Asteria e il distretto agroalimentare di Casilda.

Per quanto riguarda la situazione economica dell’argentina, secondo gli ultimi dati dell’Ice Istituto per il Commercio Estero,aggiornati al 2° semestre del 2008, il bilancio mostra un risultato positivo, sebbene durante l’ultimo trimestre dell’anno siano state evidenziate inversioni di tendenza in alcuni indicatori, come conseguenza degli effetti della crisi internazionale.

I principali indicatori economici, riferiti all’intero anno, rilevano la continuità della ripresa dell’economia locale, con aumenti della produzione, degli investimenti e dei livelli di interscambio commerciale.

Per quanto riguarda l’attività industriale l’evoluzione del settore ha continuato a rivestire un ruolo di rilievo per il positivo andamento dell’economia argentina durante il 2008.

L’Emi, indice ufficiale che misura l’andamento dell’attività industriale, è aumentato del 4,9% durante il 2008, e il tasso di utilizzo della capacità di produzione dell’industria, sempre nel mese di dicembre del 2008, é stato del 74,3%.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 493 volte, 1 oggi)