GROTTAMMARE – Avevamo già affrontato con Giuseppe Greco il problema della viabilità per un disabile a Zona Ascolani, che ci aveva raccontato i disagi che affronta quotidianamente per spostarsi.

Alcuni dei problemi sono stati risolti, come ad esempio il marciapiede che dalla Strada Statale 16 porta al pontino. Il problema ora è proprio la passerella pedonale proprio del sottopasso ferroviario, troppo stretto per poterlo transitare su di una sedia a rotelle «o rischio e passo in mezzo alla strada o passo sotto il pontino raschiandomi le mani sul cemento di fronte alla ringhiera», racconta Giuseppe.

Da quanto ci racconta Greco, ci sarebbero dei problemi di codice stradale e misure da rispettare, non sarebbe quindi possibile allargare ulteriormente il passaggio pedonale.

Una soluzione che possiamo lanciare potrebbe essere quella adottata in zona Tintoretto, dove è stato riabilitato al passaggio pedonale un vecchio sottopasso, che permette di raggiungere il mare senza dover arrivare al nuovo sottopassaggio del fiume tesino o a quello di via Balestra.

di «Non mi va più di aspettare – conclude Greco – continuerò a passare sotto al pontino rischiando che mi investano… Ma in fondo se sto su una sedia a rotelle è colpa mia…».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 528 volte, 1 oggi)