SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il coordinatore comunale del Partito Democratico Felice Gregori interviene sul caso Multiservizi accusando gli esponenti del Pdl Pasqualino Piunti e Luca Vignoli di strumentalizzazioni politiche.

«È vero che durante l’amministrazione Martinelli il fatturato della Multiservizi è aumentato, peccato però che grazie all’aumento del personale conseguente c’è stata una drastica riduzione del fatturato per dipendente, da 160.327 euro a 73.898 euro ciascuno. Ma se la società fosse stata loro, avrebbero seguito lo stesso criterio per le assunzioni? Appare evidente – prosegue Gregori – che qualsiasi ragioniere o commerciante eviterebbe di seguire certi criteri per l’assunzione del personale in una qualsiasi azienda. Come dire, tanto paga Pantalone».

Gregori poi scrive: «Nonostante l’incremento di fatturato i conti della società non tornano. Ora appare veramente scandaloso come si possano strumentalizzare certe situazioni per fini elettorali, e lo facciano gli stessi che hanno contribuito a creare danni oltre che alla società, anche alle legittime attese dei dipendenti. Se si considera poi che gli stessi si sono candidati a condurre la Provincia non viene altro da pensare che nella migliore della ipotesi questi validi amministratori ci porteranno alla catastrofe dell’intero territorio».
Gregori conclude poi sostenendo che «il consiglio di amministrazione attuale si è trovato a dover dirimere il contenzioso con il personale e perfino per gli incarichi progettuali affidati».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 623 volte, 1 oggi)