SAN BENEDETTO DEL TRONTO – «La solerzia dell’Amministrazione nell’asfaltare le vie che confluiscono in viale De Gasperi lascia diverse perplessità». A parlare è Pasqualino Piunti, consigliere Comunale del Pdl, e candidato a vice presidente della Provincia.

Prosegue il consigliere: «Quei lavori di asfaltatura dovevano essere fatti contemporaneamente alla riqualificazione del marciapiede est per evitare doppi disagi a residenti e commercianti, ma quello che più dispiace è che ancora una volta si dia una lavatina alla faccia evitando di intervenire sulle situazioni più penalizzanti».

«Che senso ha – si chiede Piunti – asfaltare un piccolo tratto di via se i marciapiedi sono impraticabili, come ad esempio quello di via Formentini est, o inesistenti, come in via Campania est, e come mai sono state dimenticate vie come Monte San Michele che è abbandonata, o piazza Marche che è sporca e con buche evidenti».

Conclude il candidato: «Gli interventi spot in zona elettorale irritano ancora di più i cittadini. Ne sanno qualcosa gli abitanti di via Montagna dei Fiori, una delle più lunghe e trafficate della città, che ogni giorno rischiano la loro incolumità per via della pericolosità del manto stradale e dell’alta velocità e che è invece senza controllo. Invito quindi la Giunta a produrre un piano di interventi serio e mirato, dando priorità alle situazioni periferiche ormai in sofferenza da troppo tempo».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 602 volte, 1 oggi)