CUPRA MARITTIMA – Anche quest’anno è stato portato a termine con successo, e soprattutto entusiasmo da parte dei ragazzi, il progetto che li vuole sensibilizzare nei confronti dell’ambiente e del mare.
Da gennaio ad aprile le classi delle elementari di Cupra hanno alternato lezioni teoriche a lezioni pratiche che li hanno portati alla scoperta del mare, della risorsa che rappresenta e delle problematiche dovute all’inquinamento causato dall’uomo. Proprio per questo sono state affrontate le regole principali del riciclaggio dei materiali.

L’iniziativa è stata realizzata, come per la scorsa edizione, dall’assessore all’ambiente Matteo Gualano, in collaborazione con le associazioni Liberi Naviganti e Mondo Marino. I Liberi Naviganti e Mondo Marino sono rimasti molto soddisfatti del lavoro dei bambini, sottolineando che «hanno dimostrato una sensibilità al problema e una preparazione a volte maggiori degli adulti».

«Il lavoro dei ragazzi – ha aggiunto Gualano – è stato anche presentato alla Fee di Roma e ha contribuito all’ottenimento della Bandiera Blu. Spero di proseguire l’iniziativa il prossimo anno, anche se non sarò presente nell’amministrazione, perchè si tratta di progetti importantissimi».

Per quanto riguarda la raccolta differenziata di Cupra Marittima invece, lo stesso assessore afferma che «è aumentata ed è arrivata al 27% circa, inoltre la raccolta dell’umido ora si è estesa a tutto il centro abitato. Sembrerebbe esserci quindi una buona risposta da parte dei cuprensi che si recano con frequenza in Comune per richiedere i sacchetti da utilizzare appositamente per l’umido».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 464 volte, 1 oggi)