MARTINSICURO – Il Museo Archeologico allestito nella Torre Carlo V apre i battenti: dopo anni di lavori per la ristrutturazione dei locali e per la sistemazione dei reperti, e dopo numerosi rinvii dovuti a ostacoli tecnici e logistici, finalmente l’amministrazione comunale e la Soprintendenza per i Beni Archeologici di Chieti si sono incontrate nei giorni scorsi per definire gli ultimi dettagli e stabilire il giorno dell’inaugurazione, che dovrebbe essere il 4 luglio. «La data non è ancora ufficiale – ha spiegato il consigliere delegato alla cultura Massimo Vagnoni – poiché aspettiamo di sistemare le ultime cose, che dovrebbero impiegare tutto il mese di giugno, e nel caso potrebbero far slittare l’inaugurazione di una o due settimane. Ma entro luglio il Museo sarà comunque aperto».

I lavori di ristrutturazione all’interno della Torre e dell’attigua casa doganale sono stati tutti ultimati e mancano solo delle migliorie da apportare, come la sistemazione di alcune teche e complementi d’arredo. La tempistica invece è condizionata dalla stesura della guida turistica del Museo, attualmente ancora in bozza e in fase di completamento. Sarà costituita da oltre 80 pagine in cui si racconta la storia di Martinsicuro, della Torre Carlo V, la descrizione dei vari scavi archeologici (tra i principali quelli di Castrum Truentinum e Colle di Marzio) che hanno permesso di riportare alla luce preziosi reperti, i percorsi turistici che potranno essere effettuati in alcune zone cittadine di interesse storico e naturalistico. A questa prima parte dovrà aggiungersi anche una seconda in cui verranno inserite le varie strutture ricettive della città e a tal proposito Vagnoni incontrerà nei prossimi giorni gli operatori turistici per definire i dettagli.

L’apertura del museo molto probabilmente sarà assicurata dalla presenza di un dipendente comunale coadiuvato dalla collaborazione di alcuni volontari dell’Archeoclub di Martinsicuro. Il tutto sotto il diretto controllo della Soprintendenza di Chieti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 940 volte, 1 oggi)