SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giorgio Rumignani era stato chiaro: «Martedì e mercoledi staccheremo la spina poi si ricomincerà, ma sotto il sole cocente». Difatti il mister ha preteso che i suoi effettuassero la sgambata intorno alle ore 12 per abituarsi alla temperatura che potrebbe incombere sul “Riviera delle Palme” domenica 31 maggio, giorno del primo scontro play out contro il Lecco.

Non hanno partecipato alla sgambatura Olivieri e Magnani entrambi colpiti da un fastidioso virus intestinale mentre Bonfanti dovrà sottoporsi quanto prima ad una ecografia di controllo alla coscia destra, infortunata, che lo ha costretto ad uscire dal campo nella partita con la Reggiana.

Prima dell’inizio dell’allenamento c’è stata la presentazione della nuova dirigenza e della proprietà alla squadra, dopo il definitivo accordo tra il nuovo presidente Spina e la passata gestione Tormenti. Intanto si ricorda che sono ancora in vendita presso la Tabaccheria Marchionni di Grottammare, la Libreria Nuovi Orizzonti di San Benedetto e la Tabaccheria Marinucci di Cupra Marittima i biglietti per i tifosi della Samb che vorranno assistere all’amichevole di domenica tra una rappresentativa di calciatori aquilani e la formazione di mister Rumignani in programma alle ore 16 allo stadio “Fattori”.
L’intero incasso sarà devoluto alle popolazioni colpite dal sisma. Il programma della giornata prevede, prima dell’incontro di calcio, una maxi spaghettata alle vongole per tutti i cittadini presenti nelle tendopoli dell’Aquila preparata grazie all’aiuto delle Associazioni di volontariato e dell’imprenditoria turistica di Cupra Marittima. In questo la cittadina rivierasca ha inteso dare il suo contributo con il nome “Per rilanciare lo sport aquilano”. Il tutto si è reso possibile grazie al generoso ausilio del corpo della Polizia Municipale di Cupra coordinato dal comandante, nonché manager della Protezione Civile, dottor Luigi Giorgio Locci.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.402 volte, 1 oggi)