RIPATRANSONE – Si è svolta la scorsa domenica, nel salone delle feste del Palazzo “Bonomi-Gera” di Ripatransone, la seconda edizione di “Percorsi d’arte”, giornata dedicata alla fotografia, pittura e musica, promossa e organizzata dal Lions Club “Ascoli Piceno Urbs Turrita” con la collaborazione del comune ripano. Alla presenza del sindaco Paolo D’Erasmo, dell’assessore alla cultura Remo Bruni e di Ubaldo Maroni, ex sindaco, la prof.ssa Maria Puca ha illustrato ai presenti lo scopo socio-culturale dell’iniziativa Lions Club, per poi lasciare spazio all’esibizione dei giovani strumentisti. Il trio composto da Annarosa Maroni (violino), Maria Maddalena Maroni (violoncello) e Clementina Perozzi (pianoforte), ha eseguito due brani di Corelli, in seguito la chitarrista Laura Rocchetti ha eseguito “Elogio della danza” di Brouwer; quindi Giulia Catalini ha presentato un pezzo di Diabelli per pianoforte a quattro mani con la Prof.ssa Puca, così come ha fatto Pierluigi Bonanni; al pianoforte si è esibito anche Andrea Baronio eseguendo un brano di Chopin e uno di Brahms. A concludere il momento musicale è stato Umberto Jacopo Laureti, che ha presentato al piano un pezzo di Wieck-Schumann e uno di Prokofieff. Le esibizioni, tutte lungamente applaudite, sono state intervallate dall’illustrazione delle opere esposte nelle sale attigue, create da tre soci del Lions: il dott . Carlo Cicchi, che ha presentato undici fotografie di viaggio profondamente emozionanti; la prof.ssa Rosa Maria Monini Marcone (allieva degli artisti Ernesto Ercolani e Alfio Ortenzi), che ha esposto degli acquarelli espressivi ed eterogenei; il prof. Edoardo Vecchiola (allievo del maestro Armando Marchegiani) che, da buon sambenedettese, ha esibito paesaggi marini e barche a vela raffigurati con oli su tela. Ogni artista ha quindi ceduto un’opera che è diventata il premio di una sottoscrizione promossa dal Lions club a favore dei terremotati d’Abruzzo, rappresentati in sala da una professoressa dell’Aquila colpita dal sisma e ospite nella casa di Floriana Troiani Marchegiani, nipote del famoso maestro, anch’essa presente.

A corollario del pomeriggio dedicato all’arte, c’è stata l’esibizione dell’ensemble di fiati del Corpo bandistico “Città di Ripatransone” diretto da Bernadette Ciotti, che ha eseguito quattro brevi brani tratti dalla suite “The zoo ball” di Keith Strachan. La manifestazione si è conclusa con lo scambio di doni fra il sindaco D’Erasmo e la presidentessa Carpani Formichetti, la consegna agli interpreti di targhe-ricordo offerte dal Lions e un buffet servito nel vicino “Barone Rosso”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 764 volte, 1 oggi)