SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Comune e Confcommercio alla conquista della Repubblica Ceca. Gli abitanti del paese mitteleuropeo sono la nazionalità più rappresentata fra i turisti stranieri in Riviera (diecimila arrivi nel 2009, secondo i dati del Comune) e l’associazione di categoria ha rapporti con le scuole alberghiere ceche fin dai primi anni ’90, su iniziativa di Ivo Giudici prima e oggi dei dirigenti Fausto Calabresi e Maria Angellotti.
Oggi la giunta di Giovanni Gaspari ha voluto incentivare i tradizionali rapporti fra la Riviera e la Repubblica Ceca, fornendo un contributo di 15 mila euro alla Confcommercio per la partecipazione alla settimana del Gastroden, importante fiera gastronomica e delle attrezzature, che si è tenuta dal 11 al 17 maggio nella città di Velkè Mezirìcì.
Abbiamo chiesto al sindaco Gaspari e all’assessore al Turismo Mozzoni – presenti al viaggio in terra ceca – come mai questa iniziativa di promozione turistica non sia stata coordinata dal Consorzio Turistico Riviera delle Palme, ente che ha come finalità proprio la promozione.
«La Confcommercio – ha risposto il sindaco – ha una presenza ormai storica in Repubblica Ceca. Abbiamo incontrato il segretario generale della Camera di Commercio italo-ceca Livia Romani gettando le basi per rapporti commerciali e per la partecipazione della Riviera alla fiera del Turismo di Praga nel febbraio prossimo. In quella occasione entrerà in azione il Consorzio».
Mozzoni da parte sua invece ha asserito che nessuno meglio di un sindaco può rappresentare istituzionalmente una città. «Il lavoro di contatto con i tour operator che abbiamo svolto in questo viaggio fa parte delle competenze del Consorzio, è vero, ma per due albergatori come me e Calabresi questo è un lavoro ordinario, non ci siamo certo sentiti a disagio».
DETTAGLI DELLA MISSIONE La Confcommercio in collaborazione con la Federalberghi Provinciale, l’associazione Albergatori di San Benedetto del Tronto, l’ Acot di Cupra Marittima e la Camera di Commercio di Ascoli ha allestito uno stand esponendo depliant in lingua ceca su tutta la provincia picena, penne usb con immagini della nostra terra, pacchetti turistici e prodotti tipici piceni da degustare.
Il sindaco e l’assessore ai rapporti internazionali di Brno, importante città industriale ceca, ha ricevuto Gaspari, Mozzoni e i rappresentanti di Confcommercio. Presso l’hotel Best Western Kampa di Praga la delegazione sambenedettese ha incontrato il direttore commerciale dell’ambasciata d’Italia nella capitale ceca Giampietro Pastorelli, il direttore dell’istituto nazionale per il commercio estero a Praga Margherita Lo Greco, giornalisti, agenzie di viaggio e tour operator.

VIAGGI AEREI Il sindaco Gaspari ha poi assicurato che si adopererà con la Regione e Aerdorica per riuscire a rendere Ancona uno scalo aereo nelle rotte per e da Praga. Il lavoro comunicativo con i giornalisti, inoltre, ha avuto come scopo anche la precisazione sull’identità della “vera” Riviera delle Palme: «Ancora c’è l’opinione che la Riviera delle Palme sia una vasta zona da Ancona a Pescara. Noi vogliamo far capire come stanno le cose e connotarci ancora meglio», precisa Calabresi.

A giugno intanto, come consuetudine, arriveranno in città i venti ragazzi della scuola alberghiera di Velke Mezirici, destinati a stage formativi presso hotel e ristoranti della città. Dal 1992 ad oggi sono stati protagonisti di questo scambio all’insegna della formazione più di 600 ragazzi, molti di loro hanno fatto carriera presso strutture di prestigio in rinomate località turistiche.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 897 volte, 1 oggi)