I Divisione femminile: Mail Express – Villa Pigna 3-0 (25-20; 25-20; 25-12)

In appena un’ora di gioco, la I Divisione della Mail Express, guidata per l’occasione dall’atleta e vice allenatore Francesco Quercia, è riuscita a mettere nel salvadanaio salvezza tre importantissimi punti.

L’avvio di gara contro l’ultima in classifica Villa Pigna è esaltante per le ragazze sambenedettesi: avanti di diverse lunghezze e con uno scarto massimo di 10 punti (14-4), costruiscono azioni che non danno scampo alle avversarie. L’incisività al servizio, i cambi palla ben gestiti e una visione di gioco più nitida giustificano la superiorità della formazione casalinga. La consapevolezza di tale situazione fa però calare l’attenzione e vacillare, in diverse occasioni, la Mail Express. Il divario si riduce grazie ad alcune battute efficaci del Villa Pigna, ma la conquista del set non viene mai messa in discussione: le ragazze dell’allenatore Quercia lo chiudono senza esitazioni sul 25-20.

Gli errori in battuta caratterizzano l’andamento del secondo set, dove la Mail Express regala troppi punti alla formazione ascolana. Fortunatamente, la superiorità tecnica della squadra di casa è concreta: degli opportuni cambi palla, prima, e una spinta maggiore avviata a metà set, poi, portano la Mail Express a +6. Migliora, a questo punto, un po’ tutto il gioco e il vantaggio è rassicurante. Anche questo set si chiude col punteggio del precedente: 25-20.

Il terzo set è a netto favore della formazione di casa. Le ospiti non reggono la pressione avversaria e chiamano time-out su due parziali molto eloquenti: 15-7 e 23-11. Le ultime azioni della Mail Express concludono un match molto lineare (25-12).

«Per quel che riguarda la classifica» commenta l’allenatore, «si salvano solo due squadre su otto. Siamo prime ma virtualmente seconde. La Lesilla Med Trans di Porto S.Giorgio, infatti, trascinata ai playout a torneo in corso per un reclamo (erano ai playoff loro), deve recuperare diverse partite. Quelle giocate le ha vinte tutte tranne una. Fermo, attualmente, è seconda a un solo punto da noi, ma ieri ha vinto».
Manca una giornata al termine, più un recupero con Porto S. Giorgio, per la squadra sambenedettese e per quella fermana. «La situazione è abbastanza complicata» aggiunge coach Quercia, «proprio da queste copiose partite in meno di una delle pretendenti alla salvezza. Noi dobbiamo fare pochi calcoli, siamo avanti comunque a Fermo e, se vinciamo entrambe le partite con pieno punteggio non abbiamo nulla da temere, la matematica è con noi».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 417 volte, 1 oggi)