SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si chiama Massimo Fabbrizi, è un Carabiniere e sta diventando una gloria sportiva della nostra terra. L’azzurro ha dominato la gara di Fossa olimpica maschile della seconda tappa di Coppa del Mondo a Monaco di Baviera, disputata il 15 maggio. Dopo l’en-plein della prima giornata, anche nella seconda parte Fabbrizi non ha sbagliato un colpo e ha chiuso le qualificazioni con un perfetto 125 su 125 eguagliando il record del mondo in qualificazione, stabilito per la prima volta dall’azzurro Giovanni Pellielo nella Coppa del Mondo di Nicosia nel 1994.

Il carabiniere di San Benedetto del Tronto si è imposto con il punteggio finale di 148/150, davanti al cinese Bo Gao ed al croato Anton Glasnovic, entrambi a quota 145. Nello spareggio per il secondo posto ha poi prevalso Gao per 6-5. L’altro azzurro Erminio Frasca, sesto nella gara delle Olimpiadi di Pechino, ha chiuso al decimo posto, con 121/125. Soltanto 47/mo il terzo azzurro Mauro De Filippis.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 619 volte, 1 oggi)