MONTEPRANDONE – C’è anche l’Udc nella corsa alle amministrative di Monteprandone, con una lista giovane con alla guida la ventritreenne Maria Provvidenza Silvano. «Dovunque ci saranno ragazzi – ha spiegato l’onorevole Amedeo Ciccanti durante la presentazione della lista, sabato 16 maggio alla Sala Convegni di Centobuchi – ci sarò io pronto a sostenerli. Investo su di loro anche per un’idea di convenienza. Operare negativamente vorrebbe infatti dire agire contro il proprio futuro. Questo Paese avrebbe bisogno, quarant’anni dopo il 68, di una nuova rivoluzione culturale giovanile e noi, nel nostro piccolo, abbiamo sposato questo concetto».

Emozionata ovviamente la Silvano, intenta ad esporre il proprio programma: «E’ necessario innanzitutto il miglioramento del sistema di trasporto pubblico, passando per una riqualificazione urbana, territoriale ed ambientale. Crediamo inoltre che in una città come la nostra, dove è alta la concentrazione degli immigrati, sia fondamentale il pensiero di integrazione. Ma a patto che sia sana, intelligente, e severa con coloro che si stabilizzano irregolarmente. Per quel che concerne infine la cultura, desidereremmo rendere totalmente fruibile la biblioteca del paese, attualmente aperta solo tre volte a settimana esclusivamente di pomeriggio, e creare un teatro comunale».

E a chi potrebbe insinuare una certa inesperienza e acerbità della squadra di Ciccanti, l’aspirante primo cittadino risponde in questa maniera: «Non siamo una formazione di non competenti, bensì dei laureati che vogliono immergersi nella politica. Non esistono solo destra e sinistra; c’è anche un centro. Un centro che in quest’occasione non è stato sponsorizzato da nessuna lobby di potere».

«Stracci? E’ come la Roma Imperiale»: Amedeo Ciccanti ha definito così il candidato del centrosinistra per le prossime elezioni comunali di Monteprandone. Un modo per sottolineare la forza del candidato della lista “Uniti per la città” e non alimentare delle false speranze dei propri ragazzi. Che però, a noi sembra, rappresentano una delle speranze di partecipazione civile e politica per Monteprandone.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.412 volte, 1 oggi)