ANCONA – Nelle Marche non sono stati segnalati casi accertati di nuova influenza. Sono in corso, comunque, verifiche – sulla base delle indicazioni fornite dal ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali – per valutare la presenza del nuovo virus nella regione e prevenirne la diffusione. Il punto è stato fatto lunedì, nel corso della riunione del Comitato pandemico regionale (Cpr), istituito nel febbraio 2006. Sul fronte della risposta e del controllo delle malattie infettive emergenti, le Marche sono operative dal 2003, a seguito degli allarmi generati dalla Sars, nel 2003, e dall’aviaria del 2006. Attualmente, afferma la Regione, le Marche sono l’unica regione italiana a disporre di Piani di preparazione e risposta a una pandemia influenzale a livello di singola zona sanitaria e azienda ospedaliera. La riunione del Cpr è servita per coordinare le operazioni in corso di svolgimento, in ogni zona, sul fronte della sorveglianza virologica e della comunicazione ai cittadini e agli operatori del sistema sanitario regionale. Sono state approvate le linee guida per la sorveglianza epidemiologica regionale, predisposte dalla Rem (Rete epidemiologica Marche) e sono state stabilite le modalità di revisione dei Piani pandemici zonali e aziendali per valutarne la congruità con le indicazioni stabilite dal Piano pandemico regionale.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 448 volte, 1 oggi)