MONTEPRANDONE – Al termine di Centobuchi-Real Montecchio il clima è disteso ed entusiasta in sala stampa per la salvezza matematica raggiunta dal Centobuchi. Tutti felici il diesse Cicchi, il segretario Stasolla, il team manager Cocci, il vice presidente Scarpetti, zuppi il tecnico Jimmi Fontana, il presidente Paoletti e il patron Claudio Marocchi “vittime” di gavettoni durante i festeggiamenti nello spogliatoio.

Paoletti requisisce il pallone della partita come ricordo per la società e afferma tenendolo in mano: «Questa salvezza vale sette promozioni». Ai microfoni si concede per primo uno degli artefici maggiori di questa salvezza, il tecnico Gaetano Fontana: «Missione compiuta. Merito dei ragazzi, un gruppo straordinario quello che ho trovato e il loro lavoro per il raggiungimento di questo traguardo li qualifica prima di tutto come persone. Faccio i complimenti a tutti per la grande impresa raggiunta anche ai tifosi e alla società, che mi aveva chiesto di centrare la salvezza col materiale umano rimasto a disposizione e io mi sono rimesso alle loro volontà. E alla fine ha avuto ragione. La medicina vincente? La medicina è stata far capire alla squadra che avevano le possibilità e far loro tirare fuori il coraggio in una situazione difficile e delicata come quella che stavano vivendo e ottenendo questa salvezza questi ragazzi sono entrati nella storia di una  società e di un paese. Il futuro, la prossima stagione? Il Centobuchi ha a mio avviso un ottimo futuro in serie D e tanti giovani del vivaio davvero interessanti da utilizzare».

«Il mio futuro, se resterò? Io sarei felice di rimanere anche la prossima stagione e continuare il lavoro, vedremo se i programmi della società collimeranno con i miei. Per ora mi godo questa impresa. La prossima partita? Beh domenica a Sant’Egidio giocheremo la nostra partita ma sicuramente più rilasciati e con la testa tranquilla».

Poi a fine intervista il tecnico del Centobuchi lascia i microfoni al tecnico del Real Montecchio Gianluca Procopio ma prima di andarsene bella scena con l’abbraccio tra i due e un in bocca al lupo di Fontana all’ ex attaccante per la disputa dei play out. Procopio soddisfatto per il raggiungimento degli spareggi salvezza esordisce dicendo: «Il pareggio del Trivento con la Maceratese ci fa contenti. Contro Chieti ci giocheremo la matematica partecipazione ai play out. Abbiamo ottenuto il terzo risultato utile consecutivo, la squadra è viva e sta giocando bene da un po’ di partite. Ritengo che abbiamo meritato il pari e fatto molto per cercare di portare a casa dei punti. e alla fine siamo stati premiati. Dovremo continuare così abbiamo fatto in questa partita, anche in vista dello spareggio play out».

Statistiche allenatori Centobuchi– Come si sa quest’anno al Centobuchi per le note vicende ci sono stati oltre ai campi di proprietà e società poi tornate nelle mani giuste dopo la parentesi Mongardini, ci sono stati anche tre cambi di panchina con Izzotti esonerato alla 13a giornata e sostituito da Pruzzo che a sua volta è stato esonerato e sostituito dallo stesso Izzotti alla 28a giornata che si dimetteva e veniva rilevato alla 29a giornata da Gaetano Fontana. Queste le statistiche dei tre tecnici che si sono avvicendati sulla panchina biancoceleste in questa stagione 2008/2009:
Domenico Izzotti: 16 punti in 14 gare (13+1) frutto di 4 successi altrettanti pareggi e 6 sconfitte (5+1)
Roberto Pruzzo: 14 punti in 14 gare frutto di 3 vittorie, 5 pareggi e 6 ko.
Gaetano Fontana *: 8 punti in  5 gare, frutto di 2 successi (Olympia Agnonese e Reanato Curi Angolana), 2 pareggi e una sconfitta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 908 volte, 1 oggi)