SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lo scorso anno fu il turno di Aristofane, quest’anno va in scena Euripide. I ragazzi del liceo classico non si risparmiano nell’arte del teatro e scelgono per questo maggio 2009 uno dei più grandi tragici greci e una delle opere forse più belle.
Dopo il successo dello scorso anno ottenuto con l’allestimento de Le Rane di Aristofane per la regia di Tommaso Pitta, torna per il secondo anno consecutivo Scuola di scena. Progetto di formazione teatrale per il Liceo Classico Leopardi di San Benedetto del Tronto promosso dallo stesso istuto scolastico e dagli assessorati alla Cultura della Provincia di Ascoli Piceno e del Comune di San Benedetto del Tronto e dall’Amat.
Il progetto vuole mettere in scena l’opera classica di Euripide riletta dalla modernità dei ragazzi nonché dal giovane regista che li guida, Matteo Ripari, classe 1978, della compagnia Nessunteatro.
Il progetto si conclude lunedì 11 maggio al teatro Concordia di San Benedetto del Tronto dove, alle ore 21, andrà in scena Le Baccanti. Ambigue, troppo ambigue.
«Con il gruppo del laboratorio teatrale del liceo classico – ha dichiarato il giovane Ripari – mi lascio andare a collegamenti poco razionali, alla possibilità di spaziare tra musica, poesia e miti, la possibilità di volare alto con il teatro, sopra una delle tragedie più importanti di sempre e precipitare con essa verso un epilogo luttuoso, tragico, tra uccisione, vendette e dolori strazianti».
Gli studenti che partecipano a Scuola di scena sono: Marta Acciarri, Federica Bartolomei, Gaia Bertolotti, Alice Bisirri, Lory Caccamo, Clarissa Camaioni, Jessica Camilli, Gaia Consorti, Arianna Croci, Celeste D’Ercoli, Veronica Di Buò, Manuela Ferretti, Chiara Gervasi, Marta Grima, Michela Grimaudo, Serena Lauria, Lea Carola Mandolini, Marina Marozzi, Maria Andrea Martiniani, Denise Massa, Marica Milotti, Maria Elena Minozzi, Elena Pelliccioni, Alessia Perullo, Ilaria Zenobi, Marco Di Francesco, Simone Ferretti, Lorenzo Macci, Paolo Rocchetti, Marco Verdecchia, Jacopo Di Iorio.
Le Baccanti. ambigue, troppo ambigue è liberamente tratto da Le Baccanti di Euripide nella traduzione di Edoardo Sanguinati.
L’ingresso allo spettacolo è gratuito.
Per ulteriori informazioni contattare l’Amat al numero 071 2072439, o il Liceo Classico Leopardi allo 0735 82929.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 868 volte, 1 oggi)