MONTERUBBIANO – La fondazione Diverso Inverso presenta un’interessante mostra di fotografie. Dal 3 maggio al 18 giugno infatti, presso la sede di Largo Battisti 13 di Monterubbiano, saranno esposte le opere fotografiche di Mario Dondero e Rita Vitali Rosati.

A proposito di Dondero, scrive Paola Sobrero, direttrice dell’Istituzione Cultura Savignano: «Dondero, refrattario a modelli fotografici estetizzanti, levigati, tecnicamente precisi e perfetti, da sempre considera la fotografia non un fine ma un mezzo, un modo di lavorare per la storia, anche e soprattutto quella apparentemente più minuta e trascurabile. Dondero può essere visto quindi come un testimone di umanità, l’interprete dello sguardo degli umili, la memoria più vera del passato».

Rita Vitali Rosati invece propone un ciclo di fotografie sul tema della Metastasi. Come ha già scritto Claudio Libero Pisano di lei: «La malattia è registrata come una parte del vissuto, senza retorica o pietismo. Lo spettatore è dapprima invitato al convivio salvo poi esserne subito allontanato, appena si riconosce nei fiori, nel dono appunto, la consegna dell’errore, della malattia».

Sottoliea anche Alessandro Moscè circa le opere della Vitali: «L’artista pensa in modo critico, si interroga. La fotografia, per Rita Vitali Rosati, non è un effetto di luce, non è un passato reso presente e neppure una riproduzione. È nient’altro che un’allusione».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 487 volte, 1 oggi)