SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Finanzieri docenti di legalità nelle scuole. Nei giorni scorsi hanno infatti incontrato centinaia di studenti delle classi finali dell’Istituto Professionale Alberghiero di Stato “Filippo Buscemi” di San Benedetto, ai quali hanno parlato dei problemi legati all’uso di alcolici e di droga, della necessità di mantenere atteggiamenti responsabili. I marescialli Giuseppe Iobbi, Gianluca Montelpare e Silvano Marini hanno anche illustrato l’impegno e l’utilità del lavoro che giornalmente svolge la Guardia di Finanza nel tessuto sociale, nella scuola e nella collettività.

L ‘incontro era teso alla prevenzione dei reati e sulle conseguenze relative all’abuso di alcool e droga, sull’incidenza della pericolosità nella guida in stato d’ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti. Le Fiamme Gialle hanno poi rappresentato tutte norme contenute nel nuovo codice della strada. Di particolare interesse, per i ragazzi, è stato il discorso legato all’impiego delle unità cinofile nella lotta contro il traffico di stupefacenti: sfatando le credenze secondo cui i cani, per svolgere questa attività, verrebbero preventivamente drogati.

L’hanno fatto spiegando tutte le varie fasi dell’addestramento di un cane antidroga. La compagnia di San Benedetto infatti, diretta dal capitano Silvano Melasecca, dispone di due unità cinofile, una operativa e autore di imprese molto importanti, l’altra in fase di addestramento. L’incontro si è aperto ed è terminato con un test attraverso il quale è stato possibile valutare le nozioni apprese dai ragazzi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 470 volte, 1 oggi)