GROTTAMMARE – Il sindaco Merli, l’assessore all’Ambiente Marconi, e alcuni funzionari della Picenambiente Spa illustreranno il progetto di ampliamento dei servizi di raccolta dei rifiuti domestici e non, relativamente all’estensione a tutte le zone urbane della raccolta dell’umido e all’avvio del sistema di recupero “porta a porta” dei rifiuti riciclabili: sono i temi che verranno trattati durante le due assemblee pubbliche, mercoledì 13, presso la Sala consiliare, e giovedì 14 maggio, presso il centro sociale Ischia I, con inizio alle 21.

Si esporranno inoltre anche le altre iniziative, come la diversificazione dello sconto TARSU per chi conferisce direttamente in Riciclerai (sconti del , 10-20-30%, rispettivamente riconducibili a conferimenti annui di 100-200-300 chilogrami), che sono presenti nel nuovo Piano di Servizi, sottoscritto tra l’amministrazione comunale e la Società di servizi ambientali. Il Piano di Servizi ha lo scopo di raggiungere le percentuali di raccolta differenziata imposte dal “Codice ambientale”, ovvero il 65% nel 2012, pena pesanti multe ai Comuni inadempienti. Grottammare, ha finora raggiunto il 24% (dati 2008, fonte Picenambiente spa) con un incremento del 4% all’inizio del 2009.

«Negli ultimi dieci anni a Grottammare –afferma l’assessore all’ambiente Marconi – sono state attivate e si sono consolidate azioni che sono entrate ormai a far parte delle abitudini delle famiglie. Ora, quindi, vogliamo fare un ulteriore passo in avanti. Queste assemblee sono finalizzate a dare tutti gli strumenti necessari per convergere verso gli obiettivi di raccolta differenziata che oggi la legge ci impone e che, se non raggiunti, ci comporteranno pesanti penalità. Speriamo quindi in un largo interesse da parte della cittadinanza».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 552 volte, 1 oggi)