Da Riviera Oggi N. 776 in Edicola

GROTTAMMARE – Con la bella stagione e la voglia di stare all’aria aperta è in arrivo nelle spiagge italiane una divertente disciplina sportiva chiamata “Sparring Game“, un innovativo gioco, che sulle orme dello “squash” e del beach tennis, vede i suoi praticanti (da un minimo di 1 a un massimo di 4) sfidarsi a colpi di racchetta e pallina da tennis contro una parete bilaterale alta circa tre metri.
Una superficie, a forma di racchetta gigante e facilmente trasportabile e leggera, su cui potranno far bella mostra anche marchi e loghi promozionali per reclamizzare appuntamenti culturali, agonistici e turistici in calendario nel territorio.
L’idea, che è stata presentata nella prestigiosa cornice dei Campionati Internazionali di Tennis in programma a Roma dal 25 aprile al 10 maggio, è frutto dell’impegno e della fantasia di alcuni giovani del Piceno che hanno creato e brevettato il gioco.
Si tratta dello scenografo Giovanni Neroni e di Paolo Morresi presidente di “ASD Pluss Sport”, unica associazione di “Beach Tennis” delle Marche riconosciuta ufficialmente nel 2009 dalla FIT (Federazione Italiana Tennis). La preparazione atletica della disciplina è affidata al dottor Fabio Tosti, istruttore piceno di pilates nonché tra i migliori esperti di sport e fitness della regione, mentre la fase di lancio, pubblicità e comunicazione è curata dal regista ascolano Mirko Tosti.
«Lo Sparring Game, che ci auguriamo in breve tempo venga conosciuto e praticato in molte spiagge italiane e del mondo – secondo gli autori – rappresenta non solo un gioco o una pratica fisica o agonistica, ma anche un veicolo utile per promuovere e far conoscere le eccellenze del Piceno da sempre teatro di importanti iniziative legate alla nostra terra.»

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.291 volte, 1 oggi)