SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Antonio Magnani, Nikola Olivieri, Fabio Visone, Davide Moi, Emanuele Morini e Francesco Ferrini. Questa è la preoccupante lista dei giocatori rossoblù diffidati in previsione della partita con la Pro Patria. Chi risparmiare in vista dell’ultima partita in casa con la Reggiana? A questo ci sono da aggiungere i campionati ormai finiti (problemi fisici) per Fabio Visone, Andrea Carozza e Vincenzo Marino. Mentre Antonio Magnani non ha ancora ripreso in pieno per cui è esclusa una sua partecipazione alla lista dei candidati in partenza per Busto Arsizio.

Anche Fabrizio Cammarata ha ricevuto una botta alla tibia nell’ultimo incontro che però sembra non debba influire più di tanto. Così come sembrano migliorare le condizioni di Maurizio Caccavale. Problemi che non lasciano certo sonni tranquilli al mister Rumignani. Dei diffidati Ottavio Palladini sembra quello che offre più garanzie sotto forma di carisma e equilibrio psicologico per cui sarà impiegato con il doppio compito di capitano e “gendarme” per quei suoi compagni di squadra sui quali pende la spada di una ammonizione rimediata nella partita in casa con il Legnano.

Per il resto la consueta doppia partita di allenamento a carte rigorosamente mischiate usando anche giovani della Beretti. Poi ci sarà la pre-partita mattutina di venerdì e la partenza di buon ora del sabato. «Andremo a fare la nostra partita -rileva Rumignani –  perché se da parte loro hanno l’entusiasmo dettato dalla certezza della loro forza noi da parte nostra avremmo quello della disperazione».

Ci sarà da fermare o cercare di limitare la testuggine Correa-Fofana, 22 gol insieme, uno in meno dell’intero complesso rossoblù. «Ecco allora una ipotesi -rilancia l’allenatore friulano – spostare Lanzoni sulla fascia di Tinazzi ed aggiungere quest’ultimo a rinforzare la mediana. Ma al punto in cui siamo questa è una delle tante speculazioni». Poi occorre pungolare Fabrizio Cammarata per come è stato considerato dalla sua ex squadra e invogliarlo a prendersi la sua meritata rivincita.

Ci sarebbe anche da far capire a Renan Pippi che è giunto il momento di giocare più “all’italiana”. Così tante sfaccettature da limare in così poco tempo. «Cercheremo di rubare alla squadra avversaria il “momento” del gioco e prenderli di sorpresa», si augura Rumignani.

Intanto sono stati venduti a tutt’oggi giovedì 57 biglietti il che vuol dire aver riempito un bus (che di posti ne ha 48). Poi c’è il Ravenna a preoccupare quasi quanto la Samb. Alla squadra che sarà la prossima avversaria del Venezia verranno a mancare tre giocatori del calibro di Curiale, Zazzarini e Rossetti. Mentre in porta è costretta a schierare un portiere alto appena un metro e settanta…

Forse dal punto di vista psicologico potrebbe dare una mano la notizia che è stato arrestato il presidente del Pro Patria Giuseppe Zoppo? A mettergli le manette gli agenti della Guardia di Finanza di Busto Arsizio. L’accusa è di bancarotta fraudolenta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.389 volte, 1 oggi)