SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Inizia sabato l’avventura di “Metamarine” al Campionato Mondiale di Motonautica Off Shore. L’esordio avverrà nelle acque maltesi, ma a tener banco, oltre alla questione sportiva, è la notizia che vuole San Benedetto protagonista della terza tappa della manifestazione, prevista per il 3-4-5 luglio (una novità, visto che finora nel calendario del mondiale Powerboat P1 la tappa italiana era prevista a settembre).

«Non c’è niente di scritto, con Comune e Regione Marche l’impegno è solo verbale. Ma entro la prossima settimana pensiamo di ratificare l’accordo. Credo che per la città sia una notizia bellissima e dobbiamo ringraziare l’amministrazione sambenedettese per l’appoggio e l’impegno profuso». Parole del pilota del team Marco Pennesi, che successivamente ha presentato la tappa d’inaugurazione: «Visto il risultato dell’anno scorso, la nostra imbarcazione è data per favorita. La gara di Malta sarà durissima, basti pensare che dal 2004 in poi non abbiamo mai trovato il mare sotto forza 5. E’ nostra intenzione andare subito a punti, ma soprattutto non demolire immediatamente il monocarena».

Ottimista e motivato il throttle Max Ferrari: «Affrontiamo questa nuova stagione agonistica con rinnovata grinta e determinazione per riuscire a cogliere l’importante vittoria finale. Il primo appuntamento richiederà estrema accortezza; dovremo dunque mantenere la concentrazione giusta senza commettere errori».

Tornando alla sfida prevista in Riviera, nei prossimi giorni non tarderà certamente a riproporsi l’annoso problema del Molo Sud, considerato inagibile nella parte sugli scogli per via di una ordinanza della Capitaneria di Porto: «L’anno scorso – spiega ancora Pennesi – la zona fu bloccata dal prefetto, ma proveremo ugualmente a discuterne. In ogni caso abbiamo fatto richiesta per il posizionamento di una tribuna di 200-300 posti gratuiti nei pressi del ristorante omonimo».

Oltre a Malta e presumibilmente San Benedetto del Tronto, ospiteranno l’evento Istanbul, Gotenborg, Catania e Bahrain.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 600 volte, 1 oggi)