ROMA – Bandiera Blu sventola sulla Riviera delle Palme: questa mattina, a Roma, vi è stata la consegna ufficiale dei vessilli ambienteli della Fee, Fondazione per l’educazione ambientale in collaborazione con il Cobat, Consorzio nazionale batterie esauste. San Benedetto, Grottammare, Cupra e, nel vicino Abruzzo, Martinsicuro e Alba Adriatica hanno confermato quanto già ottenuto nel 2009.

Comnplessivamente Sono 113 i Comuni italiani premiati, di cui il primato 2009 delle spiagge spetta alla Toscana, Marche e Liguria con 16 bandiere. Seguono l’Abruzzo con 13, la Campania con 12, l’Emilia Romagna 8, la Puglia 7, il Veneto 6, Sicilia, Calabria e Lazio 4; il Friuli Venezia Giulia e Sardegna 2, il Molise 1, mentre le località lacustri sono presenti con 2 Bandiere Blu.
Nel Mediterraneo l’Italia quindi si colloca al quinto posto in graduatoria, dopo Spagna, Grecia, Turchia e Francia.

Per quanto riguarda la Regione Marche, che possono vantare oltre alle spiagge 4 approdi “doc”, la Bandiera è andata a Gabicce Mare, Pesaro (lido di ponente e lido di levante), Fano (Fano Nord, Sassonia, Torrette), Marotta di Mondolfo, Senigallia, Sirolo, Numana (alta e bassa), Porto Recanati (scossici), Potenza Picena, Civitanova Marche, Porto Sant’ Elpidio, Fermo (lido casabianca e Marina Palmense), Porto San Giorgio, Cupra Marittima, Grottammare (lungomare nord e sud) e San Benedetto del Tronto. Per gli approdi sono menzionati il porto turistico di San Benedetto, Marina di Porto San Giorgio, Porto Turistico di Numana e Marina dei Cesari.

Buoni risultati anche per l’Abruzzo che vede assegnato il riconoscimento a Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto Lido, Giulianova lungomare Zara, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi Marina, Francavilla al Mare, Rocca San Giovanni, Fossacesia, Vasto, San Salvo. Qui per i laghi la Bandiera Blu è andata a Scanno in provincia de L’Aquila.

Circa le Marche il coordinatore regionale Fee Mario Fernando Rosi, ha commentato: «Siamo molto soddisfatti per questi risultati, bisogna però dare merito al governatore Spacca e all’assessore al Turismo Vittoriano Solazzi che sono riusciti a mantenere puliti i 12 fiumi marchigiani e a dare incentivi ai Comuni per investire nell’ambiente con iniziative come la raccolta differenziata e nuovi depuratori. Operazioni che hanno aiutato a valorizzare e tutelare il nostro mare e i nostri dei litorali che sono puliti, attrezzati e accoglienti».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.139 volte, 1 oggi)