MONTEPRANDONE – Sarà Bruno Menzietti il candidato del Partito Democratico a Monteprandone. L’attuale sindaco, che non si ricandiderà alle prossime elezioni comunali (il centrosinistra è confluito, infine, sul giovane Stefano Stracci) prenderà il posto di Orlando Ruggieri, che ha rinunciato all’incarico in aperta polemica proprio con Stracci. Ruggieri, tra l’altro (ex sindaco di Monteprandone e deputato dal 2001 al 2006) si è “autosospeso” dalla presidenza del Pd provinciale.
«Ho dato subito la mia disponibilità – spiega Menzietti – Naturalmente non avevo chiesto nulla, ma sono contento che questa scelta sia caduta su di me. Darò il massimo per la mia coalizione e per far vincere Emidio Mandozzi».
Sulla forte polemica innestata da Ruggieri, che tra l’altro chiamava in causa, indirettamente, proprio Menzietti, quest’ultimo risponde: «Non mi trovo molto d’accordo con lui, almeno per quel che mi riguarda. Io non sono vittima, e Stefano Stracci non è il carnefice. Casomai sono “altri” che non amano la concordia e che vivono per creare divisione. Sarò un relitto del passato, ma io lavoro per creare collaborazione e condivisione, e credo in una politica a servizio del territorio. Non so se sarò eletto, ma questo non può saperlo nessuno prima del voto elettorale».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.079 volte, 1 oggi)