ASCOLI PICENO – Successo per la settima edizione di “Al lavoro sicuri!Per un sicuro lavoro”. Si è svolta nei giorni scorsi presso la sala del Consiglio provinciale la cerimonia di premiazione del concorso promosso dall’Assessorato alla Formazione professionale e politiche attive del lavoro della Provincia rivolto alle scuole superiori per sensibilizzare i giovani sui temi della sicurezza negli ambienti lavorativi.

Sono stati premiati 13 studenti per la realizzazione di lavori grafici, multimediali o in forma di tema scritto circa le tematiche legate alla salute e alla sicurezza sul lavoro.

Il primo premio, ovvero una borsa di studio intitolata alla memoria del ventitrenne operaio Andrea Gagliardoni è stata assegnata a Roberta Martelli del Liceo Scientifico “Orsini” di Ascoli Piceno per un componimento letterario incentrato sulla vicenda familiare legata a un infortunio sul lavoro occorso a suo padre.

«Nel nostro Paese – ha sottolineato Massimo Rossi presente alla premiazione – ogni anno si verifichino più di un milione di infortuni sul lavoro, di cui oltre 1.300 mortali. Per ridurre questo numero è dunque importante partire dai giovani con un’ampia azione di sensibilizzazione».

Ha aggiunto a proposito Sebastiano Calleri, rappresentante del Dipartimento nazionale Sicurezza sul Lavoro della Cgil: «Non si deve mai abbassare la guardia ed è necessario segnalare ai sindacati le situazioni di irregolarità affinché la legislazione in materia di sicurezza sia costantemente migliorata e aggiornata».

«Questo concorso – ha dichiarato il dirigente del Servizio Formazione professionale Maurilio Cestarelli – è diventato ormai un punto fermo nella programmazione dell’attività della Provincia in materia di sicurezza del lavoro: in 7 anni abbiamo coinvolto più di 500 ragazzi di 50 istituti dell’intero territorio provinciale, che hanno presentato oltre 200 elaborati».

All’iniziativa erano presenti il Presidente della Provincia Massimo Rossi, l’assessore provinciale alla Cultura e Pubblica Istruzione Olimpia Gobbi, il vicesindaco di Porto Sant’Elpidio Elio Natali, il dirigente del Servizio Formazione Professionale e Politiche Attive del Lavoro Maurilio Cestarelli, la signora Graziella Marota, madre di Andrea Gagliardoni vittima nella tragedia sul lavoro avvenuta ad Ortezzano il 20 giugno 2006 e Sebastiano Calleri, rappresentate del Dipartimento nazionale Sicurezza sul Lavoro della Cgil.

E’stato infine attribuito un riconoscimento ai seguenti docenti che hanno seguito i ragazzi nell’esecuzione dei lavori: Vincenzo Tonno dell’Ipssar di San Benedetto e Itas “Ulpiani” di Ascoli, Tiziana Capriotti dell’Ipssar di San Benedetto, Pasqualina Pagano dell’Itgc “Umberto I” di Ascoli, Giuseppe Brandimarti del liceo Scientifico “Orsini” di Ascoli, Ercole Collazioni dell’IPSIA “Sacconi” di Ascoli e Paolo Malaigia del liceo Scientifico di Montegiorgio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 546 volte, 1 oggi)