SAN BENEDETTO DEL TRONTO –  Erano da poco passate le 11 di lunedì 4 maggio quando, d’improvviso, ecco quel micidiale quando inaspettato ritorno di fiamma che investe un giovane idraulico intento ad eseguire lavori di manutenzione in uno dei piccoli appartamenti privati che, dal complesso Calabresi, si affacciano sulla centrale Piazza Giorgini. L’operaio ha 34 anni, è di Acquaviva Picena e si chiama Giancarlo Giovannini.
Sono intervenuti immediatamente i Vigili del Fuoco, una volante della Polizia e una unità del 118. Questi ultimi dopo aver avvolto il giovane operaio negli speciali teli a tenuta sterilizzata lo hanno trasportato immediatamente all’Ospedale. Una volta giunti al “Madonna del Soccorso” ci si è accorti immediatamente che le ustioni riportate, anche se non sembrano porre il ferito in pericolo di vita, esigevano il trasporto in eliambulanza al reparto Grandi Ustionati dell’Ospedale Maggiore di Parma.

Intanto sul luogo dell’incidente restavano per più di un’ora i Vigili del Fuoco per poter mettere in sicurezza la zona. Intervenivano anche gli agenti del Commissariato di San Benedetto che saranno rimpiazzati a breve da quelli dell’Ufficio Ispettorato al Lavoro. Tutte ancora da chiarire le posssibili cause dell’incidente. Errore umano, tragica fatalità?

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.859 volte, 1 oggi)