GROTTAMMARE- Il campionato sta per giungere al termine, mancano infatti solo 3 giornate e il Grottammare tornato a -5 dal Real Montecchio (ultimo posto utile per i play out) non può più concedersi di steccare le occasioni a disposizione.
Da qui alla fine l’unico imperativo per evitare una retrocessione che appare ormai imminente è vincere. Se il Real Montecchio appare ancora vivo e capace di sfruttare quanto meno il suo fattore campo interno, i rivieraschi potrebbero spostare la loro rincorsa disperata sul loro prossimo avversario ossia quel Luco Canistro (squadra che rappresenta la fusione calcistica di due paesi aquilani Luco dei Marsi e Canistro) che è a pari punti con i montecchiesi ma appare in netta difficoltà e incapace di riprendersi e non a caso arriva da due sconfitte consecutive ultima delle quali, quella interna col Chieti (attualmente quinto in classifica e che ospiterà il Grottammare nella penultima giornata) che ha portato al sofferto esonero del tecnico Gianluca Colavitto (al suo posto l’allenatore in seconda e delle giovanili Fabio Iodice), la squadra biancorossa non vince da più di 2 mesi (ultima vittoria: l’1-0 casalingo rifilato proprio al Real Montecchio).
Tutto quindi sarebbe ancora aperto a patto che i biancocelesti vincano questo scontro diretto. Sarà una sfida tra la squadra che ha perso di più (18 volte) e siglato meno gol (appena 16 all’attivo) contro la peggior difesa del torneo (47 gol al passivo). Il Grottammare arriva dalla sconfitta di misura in casa del Morro d’oro dell’ex Amaolo (ha allenato i biancocelesti nella stagioni 2006 e 2007).
Gli uomini di Scarfone che nell’ultima gara interna vinsero di misura sull’Atletico Trivento finora hanno totalizzato tra le mura amiche del Pirani solo 10 punti in 15 gare frutto di appena 2 successi, 4 pareggi e 9 sconfitte. Di Contro il Luco Canistro che nell’ultima gara esterna aveva nettamente perduto per 4-1 in casa dell’Elpidiense Cascinare (attualmente 13° in campionato e che sarà ospite del Grottammare nell’ultima giornata) ha uno score in trasferta di 6 punti in 15 gare frutto di un solo successo (l’1-2 in casa del Real Montecchio), 3 pareggi e 11 ko.
All’andata a Canistro (L’Aquila) si imposero gli abruzzesi per 1-0 (al 70’Donzelli (L. C.) ).Mentre lo scorso anno al Pirani si imposero i biancocelesti allora allenati da Izzotti per 2-1 (al 33′ Tealdi (G) su rigore, al 39′ Bucchi (G), al 57′ Vitone (L. C.). Il Grottammare dovrà fare a meno dello squalificato Polenta ma in compenso ritroverà Rulli, Marcatili e Di Felice. La squadra biancorossa del neo tecnico Iodice invece si dovrebbe presentare al completo compreso il centrocampista Davide Marangon ex Cervia e del reality di mediaset campioni il sogno (http://www.campioniilsogno.mediaset.it/protagonista/marangon_davide/index.shtml) al quale aveva partecipato assieme all’ex grottammarese Di Matteo. Dirigerà l’incontro il signor Antonio Carrisi della sezione di Brindisi. Questi i possibili schieramenti:

GROTTAMMARE: Domanico, Oddi (Mauro), Nicolosi (Marcatili), Rulli, Cameli, Del Moro (Oddi), Adamoli, Vrioni , Di Felice (Maraschio), Maccagnan , Marcatili (Pignotti). All. Scarfone

LUCO CANISTRO: Di Girolamo (Principe), Vernile, Grasso, Marangon, Silvestri, Marinilli, D’Alonzo (Iachetti), Laudiero (Bartyik), Pedalino( Bisegna), Di Genova( Regner), Donzelli. ALL: Iodice.
32° Giornata -15°di ritorno (03/05/09) ore 15:

Grottammare-Luco Canistro (all’andata 0-1 per i marsicani), Fano-A.Trivento (0-0), Tolentino-Casoli (1-1), Renato Curi-Centobuchi (0-0), Chieti-Elpidiense (1-0), O.Agnonese-Morro d’Oro (3-0), Nuovo Campobasso-Pro Vasto (1-0), Santegidiese-Real Montecchio (0-0), Maceratese-Recanatese (0-0).

Curiosità Grottammare: la squadra rivierasca dopo 6 anni di onorata serie D si è fatta conoscere negli ultimi tempi anche sul web con un sito ufficiale e una pagina nell’enciclopedia online Wikipedia. Questi gli indirizzi: http://www.grottammarecalcio.com/ http://it.wikipedia.org/wiki/Polisportiva_Grottammare_Calcio_1899

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.025 volte, 1 oggi)