ASCOLI PICENO – Work experience, entro il termine ultimo del 15 dicembre scorso sono pervenute in Provincia ben 1400 domande da parte di giovani desiderosi di usufruire del meccanismo delle “borse lavoro” (stage nelle aziende locali per 12 mesi, con una retribuzione fissa pagata dalla Provincia per mezzo dei fondi europei).

Il consigliere provinciale del Pdl Pasqualino Piunti (candidato come vice di Celani alle elezioni di giugno) chiede mediante una interrogazione a che punto si trovi l’iter di valutazione delle domande (i posti disponibili sono 150) e se l’ufficializzazione delle borse finanziate avverrà prima o dopo le elezioni provinciali.

«È ben poco gradevole che in un contesto difficile per quanto riguarda la disoccupazione in particolare giovanile si continui a giocare sulla pelle di tanti ragazzi illudendoli con bandi e promesse che poi si rivelano fatalmente strumenti elettoralistici poco edificanti. È una cosa normale che la “sentenza” si avrà a settembre? Sì, per chi ha un certo tipo di atteggiamento mentale, ovvero dare risposte spot a problemi reali e gravi», afferma Piunti, che cita poi dati del rapporto 2008 della Regione Marche per il quale i disoccupati sono aumentati di 3.600 unità, il ricorso alla cassa integrazione ordinaria segna un +85,8% e quella straordinaria un + 161%.

Secondo Piunti le valutazioni per le work experience slitteranno a settembre per «non pregiudicarsi il consenso dei 1.300 delusi per le prossime amministrative provinciali. Per nulla edificante. A tal proposito ho presentato il 20 aprile una interrogazione con risposta anche scritta, visto che non riescono più neanche a fare i consigli provinciali».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.263 volte, 1 oggi)