SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Questa estate la sosta delle auto sul lungomare diventerà a pagamento dalla seconda o dalla terza settimana di giugno e non a partire dal primo giugno, come avvenuto invece nel 2007 e nel 2008.
Lo ha reso noto l’assessore alla Viabilità Settimio Capriotti durante la seduta del Consiglio comunale di mercoledì 29 aprile.

Ma c’è la possibilità che durante queste prime settimane di giugno “park free” vengano istituiti dei “fine settimana a pagamento”.

Si sta inoltre definendo la possibilità di un secondo abbonamento illimitato per ogni famiglia residente, in modo da evitare il fenomeno dell’intasamento dei parcheggi nelle vie limitrofe al lungomare, in particolare nella zona centro nord della città.

Rispondendo alle interrogazioni dei consiglieri Marco Lorenzetti (Udc) e Antonio Felicetti (Lista Martinelli-Pri), l’assessore Capriotti ha ribadito la convinzione della giunta nell’istituzione delle zone blu sul lungomare: «Sono servite a migliorare il traffico e incentivare l’uso della bici per andare in spiaggia. Il lungomare può essere considerato a tutti gli effetti una zona di rilevante interesse urbanistico, quindi non c’è l’obbligo di un eguale numero di posteggi gratuiti».

Infine una precisazione sulla presunta mancanza di severità da parte di chi è preposto a comminare le contravvenzioni in caso di ticket orario scaduto: «Posso affermare senza tema di smentite che non c’è un atteggiamento persecutorio verso gli automobilisti. Gli ausiliari del traffico, se notano un’auto con il ticket scaduto da mezz’ora, si segnalano la situazione fra loro e attendono molto prima di fare la multa».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.014 volte, 1 oggi)