SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Tutto bene fino all’area di rigore. Rumignani in cinque giorni ha disegnato una squadra a sua immagine e somiglianza: gagliarda, rocciosa, coperta. Peccato che, per ora, non abbia risolto il grande problema del gol. Alcuni suggerimenti: nessuno degli esterni rossoblu (Titone, Olivieri, Morini), impiegati sempre in quel ruolo, è riuscito quest’anno a rendersi pericoloso: insieme hanno segnato 3 reti. Si tenti, quindi, disperatamente, di portare uno di loro (ma Titone è squalificato) più vicini all’isolatissimo Cammarata. Condividibilissima la scelta di inserire, nella ripresa, Visone al posto di uno spento Olivieri, ma a quel punto Titone doveva diventare la seconda punta e non il quinto centrocampista.
Con il Legnano il buon 0-0 in Laguna non basterà: serve chi segna.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.089 volte, 1 oggi)